Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Agosto - ore 22.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Un vero manicomio criminale, senza ricadute positive per Calice"

`Un vero manicomio criminale, senza ricadute positive per Calice`

- I giorni più freddi dell’anno ( gli ultimi tre del mese di Gennaio chiamati giorni della merla)sono stati , invece, i più caldi della stagione; ma si sa i cambiamenti climatici sono mutevoli come quelli politici. Il clima è infatti molto cambiato , si è addirittura surriscaldato dopo la riunione di palazzo civico del 29 Gennaio alla quale avevano preso parte : Comune, ASL, Provincia e Regione. Il sindaco M. Scampelli ha rilasciato dichiarazioni infuocate contro possibili mancanze di impegno da parte della Regione Liguria rispetto ad un “preciso atto di indirizzo politico” per la realizzazione di infrastrutture e servizi necessari ed urgenti : “ un patto rimasto al palo” secondo lui. Forse si è dimenticato che, nel frattempo (Giugno 2015), è purtroppo cambiata la Giunta Regionale : un cambiamento politico che ha posto fine tragicomicamente alla illusione di promesse costruite sull’inganno. Il sindaco definisce ( purtroppo solo in questa tardiva occasione..)la struttura psichiatrico giudiziaria(REMS) “scomoda”; si può considerare scomoda tale residenza che risulta a tutti gli effetti un “manicomio criminale”che ospiterà, in regime detentivo, circa 20 persone ad alta pericolosità? Sapendo addirittura , secondo recenti autorevoli dichiarazioni della Polizia Penitenziaria spezzina, che non saranno previsti impieghi di agenti carcerari, in quanto non competenti ed impreparati a svolgere ruoli di sorveglianza e custodia, nella struttura? I segnali del cambiamento si erano, in verità, già manifestati con la recente contrazione delle risorse economiche destinate alla realizzazione dell’opera: una riduzione vistosa (mai peraltro giustificata) dai quasi 6 milioni (5.935.174 €) , secondo fonti regionali e ministeriali 2013, agli attuali 2 milioni. Il baratto , dunque , sostenuto con forza e convinzione dalla passata amministrazione Battilani e dall’allora assessore regionale C. Montaldo rischia di non funzionare come concordato: la struttura scomoda si farà e rapidamente (per ragioni di urgenza nel pieno rispetto dei tempi e degli accordi con Regione Lombardia..estate 2017) mentre le tanto decantate ricadute migliorative sul territorio non si vedranno ancora. Nemmeno, purtroppo, quelle relative al comparto occupazionale, viste le opportunità di lavoro offerte e vincolate a profili professionali molto specialistici (18 infermieri turnisti, 8 OSS, 4 riabilitatori psichiatrici, 4 psichiatri, 1 psicologo e 4 ausiliari) attualmente assenti nel contesto locale. Narra sempre ,ed infine, la leggenda che, secondo tradizione, se i tre giorni della merla saranno caldi la Primavera tarderà ad arrivare. Pare dunque che la stagione non volgerà al bello e l’”Inverno calicese” dovrà ancora durare a lungo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure