Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 12 Dicembre - ore 18.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Un altro gabbiano morto, vittima dell'inerzia delle istituzioni"

Intervento di Federica Furlan, Animalisti italiani. L'animale è stato trovato e soccorso a Lerici. Purtroppo non ce l'ha fatta.

"Un altro gabbiano morto, vittima dell'inerzia delle istituzioni"

- Buongiorno, scrivo per portare alla luce l’ennesimo caso di mancato soccorso di fauna selvatica.
Ieri mi è stato segnalato il caso di un gabbiano in cattive condizioni di salute nella zona di Lerici.
Il povero animale si muoveva con grande difficoltà e sembrava avere anche una brutta infiammazione agli occhi.
Un pescatore del luogo si è mosso a compassione, fornendogli acqua e cibo fresco, il pescato del giorno, con la speranza forse di poterlo vedere spiccare nuovamente il volo in tempi brevi; gli ha anche offerto un improvvisato ricovero sulla propria imbarcazione…

Ho interpellato uno dei pochi veterinari della zona con competenze in ornitologia, per verificare se potesse sottoporlo a visita, senza peraltro sapere ove poi custodire l’animale durante la sua eventuale degenza pre e/o post operatoria; già, perché oltre a incorrere in sanzioni amministrative nel caso venissi colta in possesso di un esemplare di fauna selvatica (che ricordo risulta patrimonio indisponibile dello stato), abitando in appartamento non sono in grado di potergli offrire ospitalità.
Il veterinario contattato mi ha dato la sua disponibilità ad effettuare una prima ispezione all’animale, fermo restando che, per i motivi sopra esposti, non avrebbe potuto trattenerlo in ambulatorio, pena le stesse sanzioni che possono essere applicate a cittadini e volontari.

Sono trascorse alcune ore dal momento della segnalazione, il tempo materiale per organizzare il recupero ed il trasferimento dell’animale nella struttura veterinaria: il gabbiano non ce l’ha fatta: è morto lì, sotto lo sguardo impietosito di chi ha dimostrato di avere molta più umanità di tanti nostri politici ed amministratori locali.

E noi, ancora una volta, abbiamo assistito impotenti alla morte di un essere vivente che, prima ancora che da una malattia, è stato ucciso dall’inerzia delle istituzioni.
Cronaca di un’altra morte annunciata.

Già, perché ad oggi, alle tante promesse dall’amaro sapore di campagna elettorale non sono seguiti i fatti. Abbiamo ascoltato tante belle parole ma concretamente nulla è cambiato: a tutt’oggi mancano infatti non solo un centro di recupero per animali in difficoltà ma anche solo una convenzione con un centro veterinario locale abilitato al soccorso di esemplari simili.

A noi rimangono l’indignazione ed un profondo senso di frustrazione che non ci costringeranno tuttavia a rassegnarci ad una realtà che proprio non vogliamo accettare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Quanto spenderete per i regali di Natale?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News