Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre - ore 19.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Toti, reazione scomposta. A conferma che Sansa è la figura giusta"

"cinque anni di malgoverno"

- La scomposta e poco istituzionale reazione del Presidente Toti alla candidatura di Ferruccio Sansa a presidente della Regione Liguria dimostra da un lato i bassi livelli a cui ormai la destra ha trascinato il dibattito politico e dall'altro che fondamentalmente avevamo ragione nel riconoscere nella figura di Sansa quegli aspetti di civismo, di innovazione istituzionale e di conversione ecologica, che ci hanno portato a sostenerne la candidatura fino in fondo nel rispetto (mai venuto meno) del vincolo di coalizione di centrosinistra.
Dopo cinque anni di notevoli disastri naturali e non a cominciare dalla grave tragedia del Ponte Morandi, la destra di Toti ci ha regalato tra le altre cose: un piano casa, che ha significato via libera al cemento in tutta la Regione, una privatizzazione della sanità su modello lombardo, che ha portato al disastro tutto il sistema tanto che sull'epidemia Covid19 il consiglio regionale ha dovuto eleggere una apposita commissione di inchiesta, una politica fallimentare sull'occupazione, il disastro della riduzione dei parchi nonchè il completo abbandono delle aree interne, la riduzione del Fondo Regionale di Sviluppo ad una sorta di bancomat per gli interessi immediati di questa o quella zona elettoralmente importante senza alcuna visione strategica, la gestione a completo sostegno dei cacciatori delle politiche di contenimento degli animali selvatici,il completo abbandono del settore culturale,ridotto a tappeti rossi e nulla piu'....e potremmo continuare all'infinito poiche' tante saranno le cose da risanare e da rimettere in cammino.

Noi di Europa Verde siamo convinte e convinti che ieri sia stato compiuto il primo passo per una Regione, che ritrovi il proprio posto in Europa e nel Mediterraneo, sostenendo politiche di pace, convivenza civile e di lotta al cambiamento climatico, progetti di crescita della aree interne attraverso la valorizzazione e lo sviluppo dei parchi, una sanità pubblica che guardi in primo luogo alla prevenzione primaria, una politica che guardi al recupero edilizio, al social housing e al cohousing, una gestione del territorio volta alla manutenzione, alla crescita dell'agricoltura sociale e alla difesa del suolo, una politica, che unisca istruzione, formazione e lavoro puntando finalmente a produrre formazione permanente e lavoro "green" e di qualità. Infine riteniamo indispensabile sostenere la cultura con i dovuti finanziamenti affinche' essa torni ad essere il perno della coscienza civile della regione.
Si tratta,come ha sostenuto Sansa, di due programmi radicalmente diversi e questa volta toccherà alle Liguri e ai Liguri assumersi le proprie responsabilità, come sosteneva Mazzini e mandare a casa la destra e votare chi può porre rimedio a cinque anni di malgoverno e trasformismo.

Europa Verde Liguria

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News