Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 11.54

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Solidarietà a Ferraioli, per una frase fraintesa"

`Solidarietà a Ferraioli, per una frase fraintesa`

- Ho letto da poche ore una notizia che mi ha lasciata perplessa riguardo ad un post su Facebook del consigliere comunale spezzino Maurizio Ferraioli, un pensiero il suo che ha scatenato diverse polemiche. Da quanto leggo lui ha messo allo stesso piano la questione dei pensionati italiani ed i profughi da accogliere in Italia parlando di un suo amico italiano che si lamentava di una pensione scarsa che non gli permette di vivere una vita dignitosa. Come arrivare ad aiutare i pensionati italiani nello stesso modo in cui si aiutano i profughi che arrivano in Italia, è la domanda. Perché i profughi in Italia andrebbero accolti perché scappano della morte, dalla guerra, dalla miseria, da un regime politico che non gli permette di sopravvivere e vivere in un modo umano ed è giusto accogliere i profughi in Italia così come è giusto accogliere gli Italiani all'estero. Però è giusto anche ricordare gli Italiani e noi Immigrati già integrati che a volte, alcuni di noi, non arrivano nemmeno alla fine del mese, pur lavorando, pur essendo le Persone oneste perché purtroppo bisogna ancora lavorare sull'aiuto degli Assistenti sociali del territorio. Ho avuto l'occasione di confrontarmi con il consigliere Ferrarioli su questo tema e di certo è una persona che tiene a cuore ed allo stesso modo la partecipazione sia per noi Immigrati, che per profughi da accogliere in Italia ed allo stesso modo anche per gli Italiani, in questo caso trattavasi dei Pensionati. Giusto è che in Italia tutte le persone disagiate possano essere aiutate e non lasciate allo sbando. Proprio in questi giorni, come "Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione", abbiamo creato un nuovo Progetto denominato ‘Insieme per Genova Culturalmente e per accoglienza’, l'iniziativa che è stata presentata al nostro Sindaco Marco Doria ed al Comune di Genova, con di già un riscontro positivo, appoggiato dall’Assessorato a Cultura e Turismo ed invito per un incontro presso la prestigiosa Sala Buvettina di Palazzo Albini con Gianni Crivello, l’Assessore ai Lavori Pubblici e Manutenzioni e Clavio Romani, il Direttore Generale Area Servizi dell’Ente. Anche in quest'occasione il Consigliere Ferraioli si è fatto avanti per la collaborazione dalLa Spezia, in questo progetto con i Profughi. Credo che si sia trattato semplicemente di un equivoco e che la buona fede di Maurizio sia stata palese, semplicemente ha chiesto come possiamo aiutare i Pensionati allo stesso modo in cui vengono aiutati i Profughi, cerchiamo di creare una catena di aiuto anche per loro. In queste ore, ho ricevuto anche un suo messaggio nel quale mi esprimeva la sua profonda sofferenza per un post interpretato male da parte altrui, era sconvolto. Posso personalmente confermare che lui si è impegnato da diversi anni per noi Immigrati in Liguria, ugualmente come anche per il bene degli Italiani ed è per questo motivo che gli esprimo in queste ore di dolore la mia massima solidarietà. A volte le parole su Facebook vengono fraintese, come spesso accade, però non può essere fraintesa una persona che da diversi anni ha difeso noi Immigrati. Ho letto questo suo post e francamente credo che sia giusto aiutare in Italia tutti allo stesso modo e cercare di creare le prospettive di aiuto per tutti allo stesso modo. Le persone, semplicemente, vanno aiutate, Italiane od Immigrate che siano. Come aiutarle tutte allo stesso modo? Tutti insieme, uniti.

Aleksandra Matikj
(Presidentessa del Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione)

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure