Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Agosto - ore 11.29

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Paoletti non faccia come gli struzzi. Un tavolo per fare il punto su mare, canali e sistema fognario"

`Paoletti non faccia come gli struzzi. Un tavolo per fare il punto su mare, canali e sistema fognario`

- Goletta Verde non si è mai sostituita ad Arpal. Non lo ha fatto in passato e non lo sta facendo oggi. Quindi contrapporre i campionamenti di goletta Verde a quelli di Arpal, come ha fatto il sindaco Paoletti è nutilmente polemico. I tecnici di Legambiente, infatti, come noto, eseguono il controllo dello stato di qualità del mare, dei laghi e delle coste con l’obiettivo di scovare e denunciare le situazioni a maggiore rischio inquinamento. La determinazione dei singoli punti avviene attraverso la raccolta d’informazioni sul territorio da parte dei circoli locali di Legambiente e delle segnalazioni dei cittadini attraverso il servizio SOS Goletta. Del resto, è sufficiente una semplice lettura di quanto viene riportato sul proprio sito internet per capire che Goletta Verde, attraverso i propri campionamenti e monitoraggi, vuole semplicemente rappresentare uno strumento di supporto per le amministrazioni pubbliche che non vogliano fare come gli struzzi, per consentire loro di assumere decisioni che tengano conto dei fattori di inquinamento presenti nei canali che sfociano in mare e che, potenzialmente, possono rappresentare un pericolo per la balneazione e per la pubblica salute. In una parola, Goletta Verde ha quale scopo quello di stimolare le amministrazioni pubbliche ad assumere provvedimenti volti a tutelare la salute pubblica. Detto questo l'amministrazione Lericina, come ha giustamente evidenziato Legambiente, sul fronte dell'inquinamento fognario ha fatto molto poco e decisamente meno dei predecessori. Il che è dimostrabile, per chi abbia interesse, dati alla mano.

Nei fatti, al di là di una discutibile, per le modalità, campagna contro l'abusivismo fognario, fatta di molte chiacchiere ed altrettanti numeri ma di poca concretezza (quante sono, dati alla mano, le criticità "risolte" in concreto? ) e di qualche intervento già da tempo programmato (la Giunta di cui ho fatto parte aveva lasciato, oltre al 3° lotto di Via Lawrence a Tellaro già avviato, un protocollo d'intesa con Acam che prevedeva tutta una serie di interventi di riqualificazione su ogni frazione oltre alla previsione di una più efficace manutenzione delle rete durante la stagione estiva) si è visto assai poco. Paoletti sbandiera la miseria di 43mila euro spesi per i canali (poi però quando si allaga il Senato si versano lacrime di coccodrillo) che sono meno della metà di quanto veniva speso in precedenza. Insomma, tutto si può dire salvo che sul tema si sia visto quel piglio solido, decisionista ed intransigente tanto sbandierato in campagna elettorale dal primo cittadino.

Ora, anzichè aprire l'ennesimo scontro polemico (un'autenitica passione di questa Giunta) si privilegi la responsabilità istituzionale: si apra un tavolo comune, con Legambiente, Arpal, CP, Acam, Associazioni del territorio, forze politiche presenti in consiglio e si faccia il punto sulla situazione, impegnando Acam,con la sottoscrizione di un protocollo di intesa stringente, ad avere grande attenzione alla manutenzione delle reti (evitando gli arcinoti fenomeni di "troppo pieno") nel corso dell'estate. Perchè, mi auguro di sbagliare, alla probabile emergenza rifiuti, non vorrei aggiungessimo l'ennesima estate calda sul fronte fognario. Caro Sindaco, semplicemente non ce lo possiamo permettere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure