Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 20 Settembre - ore 09.52

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Ordinare esami urgenti è impossible: medici di base in grande difficoltà"

Il dottor Pasquale Graziano racconta le difficoltà dei medici di base in questa lunga coda post pandemia.

lettere a cds
"Ordinare esami urgenti è impossible: medici di base in grande difficoltà"

- "Ormai da oltre tre mesi l'attività medica ordinaria è stata sospesa dall'Asl 5 a causa dell'emergenza coronavirus, con grave disagio per i pazienti con tutte le altre patologie, e difficoltà talora insuperabili per il medico di base. Purtroppo, nonostante il netto miglioramento dell'epidemia, la nostra Asl non ha ancora fornito una data per la ripresa di tali attività. La scappatoia di poter ordinare esami urgenti in priorità U, o semi-urgenti in priorità B, a patto che il medico di base telefoni alla Regione a Genova per ottenerli, talora con attese anche di 30-40 minuti, spesso non è praticabile.
Infatti per gli esami in priorità U il Portale di Genova blocca la ricerca se non vi sono posti entro tre giorni, e anche con l'escamotage di ripetere nel corso della telefonata la richiesta modificando la priorità da U a B, il Portale blocca la ricerca se non vi sono posti entro dieci giorni. Peraltro la modifica da U a B spesso non corrisponde alle esigenze di urgenza, con responsabilità che ricade sul medico di base prescrittore, al quale non rimane talora che inviare il paziente al Pronto Soccorso, senza peraltro garanzia che quelle prestazioni vengano effettuate.

Per gli esami del sangue, poi, la situazione è ancor più grave, dato che l'unico Centro Prelievi rimasto aperto talora fornisce indicazioni non corrette ai pazienti che si presentano con richieste di specialisti ospedalieri o ambulatoriali in D e P, ossia da effettuarsi entro 30 o 360 giorni, inviandoli al medico di base per la prenotazione, quando questa invece non può essere richiesta essendo il Sistema attivo solo per le prestazioni in U e B.
Fortunatamente il medico di base ha di norma un ottimo rapporto col proprio paziente, ma le discussioni sono all'ordine del giorno e comunque le difficoltà dei pazienti sono talora arrivate ad un punto intollerabile, a fronte delle quali dalla Asl non arrivano ancora informazioni rassicuranti. Capiamo l'esigenza della dirigenza di evitare assembramenti per non esporsi a contestazioni su eventuali contagi che possano sfociare in azioni giudiziarie, ma occorre tener conto anche della gravità delle altre patologie oggi neglette".

Dott. Pasquale Graziano
medico di base Asl 5
n° reg. 6126

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News