Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 30 Settembre - ore 16.10

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"Non ha senso chiedersi chi abbia acceso il focolaio. Serve verificare se ci sia il cluster o meno"

lettere a cds
"Non ha senso chiedersi chi abbia acceso il focolaio. Serve verificare se ci sia il cluster o meno"

- Oltre al problema scuola, si dice molto alla Spezia per un paio di altre cose. Innanzitutto, l’aumento del numero dei contagi che non si sa bene da che cosa sia stato prodotto, se sia dipeso dal folto assembramento per la promozione dello Spezia, o se la causa scatenante sia riconducibile ad una festa svoltasi qua vicino in Toscana cui ha partecipato la comunità dominicana. L’altro argomento che fa discutere è la chiusura dell’Umbertino in cui è possibile transitare ma senza soffermarsi, mini lockdown che soprattutto vieta categoricamente gli assembramenti di qualsiasi tipo essi possano essere. C’è poi chi fa notare che l’affollamento di persone si verifica anche in altre zone della città che non sono però sottoposte a nessuna misura di contenimento. Tanti pareri, dunque, in cui mi pare che spesso l’impeto la faccia da padrone sulla razionalità.

Non ha senso, a mio avviso, chiedersi chi abbia acceso il focolaio, questa sarà mai una verifica successiva. Quello che conta è verificare se ci sia il cluster o meno. Se sì, è più che giustificata la misura cautelativa. Se in altri quartieri ci sono pericoli e non vengono adottati simili provvedimenti, beh, questa è responsabilità di chi deve istituzionalmente provvedere alla bisogna. Se non lo fa, ad esprimere un giudizio saranno la Magistratura inquirente e il buon senso degli elettori quando chiesto loro di esprimersi. Mi sembra che il punto in cui ci si dovrebbe soffermare sia solo questo: c’è un cluster o c’è un dagli all’untore?

Gli è che l’Umbertino viene spesso rappresentato come un moderno vaso di Pandora, culla ed incunabolo di tutti i mali possibili, dimenticando la sua storia recente quando, alla fine del secolo scorso, in ciassa Brin si concentrò il flusso migratorio: per una decisione scellerata o per una sciagurata casualità. Gli insediamenti dei nuovi arrivati ebbero quale prima conseguenza la caduta del valore degli immobili che si ritrovarono deprezzati mentre il mercato tirava senza che ai proprietari fosse riconosciuta alcuna compensazione. In questo modo si cominciò ad avvertire la differenza fra i nativi che non incoraggiarono nessuna forma di amalgama con chi a loro giudizio li aveva pregiudicati nei beni, e i nuovi venuti che, vedendo poche mani tese, si sentirono legittimati nel confermare la propria identità mantenendo, con la parlata, anche usi e costumi che spesso confliggono con il preesistente modo di vivere. In questo risiede l’eziologia del tutto? Domanda di non facile risposta ma non si può trascurarla se si vogliono capire i meccanismi che hanno portato alla situazione attuale.

Alberto

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News