Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Settembre - ore 11.24

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"No Costa, la politica non deve mettere il cappello sui parchi"

l'opinione dei verdi

- Andrea Costa continua a perde l'occasione per lasciare perdere la sua battaglia personale contro il Parco di Montemarcello Magra Vara: il futuro è andare avanti per potenziare e crescere non inventare soluzioni politicizzanti inattuabili e fantasiose. La gestione di un parco come abbiamo precedentemente sottolineato per non essere vuota dovrebbe essere portata avanti da un Presidente ed un team almeno scientificamente o competenti in materia, ma sopratutto dovrebbe essere sganciato realmente dalla politica di palazzo (specie se la classe che la rappresenta oggi vorrebbe portare avanti politiche sicuramente politiche non ambientaliste vedi Enel, Biodigestore, Masterplan e chi più ne ha più ne metta).

Noi vorremmo, viste le proposte portate avanti ad esempio da Legambiente, discutere o veder discutere di cose concrete ed attuabili senza perdere ulteriore tempo, cercando non la valorizzazione ad esempio della direzione nella persona come è stato esplicito fare del consigliere Costa per il presidente cacciatore, ma il rafforzamento della rete e della sinergia che porta vanti il progetto: comuni, associazioni, iniziative tutto ciò che possa aumentare la consapevolezza e la valorizzazione del Parco come territorio, comunità che vive dentro una realtà che deve espandersi rafforzarsi e crescere.

Il passaggio alla provincia ipotizzato, fantasioso caso unico in tutta Italia potrebbe addirittura vanificare anni di lavoro (specie nel caso dell'attuale classe dirigente che come ricordiamo scorda il dissenso di opinione espresso da 16.000 cittadini per il Masterplan su un termosifone), immaginiamoci con quale solerzia ed attenzione potrebbe seguire le questioni ambientali della comunità confrontandosi sul miglioramento del parco stesso di qualche migliaia di residenti.

Noi che rappresentiamo la voce ambientalista reale del paese esprimiamo un forte dissenso nel merito a tale proposta, rilanciando l'autonomia del Parco, la volontà politica di rafforzarlo e sganciandolo totalmente dalla politica di palazzo, addirittura pensando sulla base di curriculum di livello per conoscenza esperienza e capacità, di far votare direttamente alla popolazione residente nel parco la persona che lo andrà a dirigere. Questo sicuramente avvicinerebbe chi dovrebbe stare in un palazzo alla parvenza oggi vuoto alle persone, chi si candiderebbe dovrebbe confrontarsi vis a vis con la popolazione andando sui territori e facendosi conoscere con il proprio programma e le proprie parole.

Noi di Europa Verde /I Verdi vorremmo che il territorio si sviluppasse e vivesse in maniera più autonoma, dinamica e vorremmo sganciare tutte le strutture che ad oggi sono ingessate / depotenziate dalla politica, che non deve essere elemento frenate, ma di supporto alla proposta di miglioramento, comunque le realtà come il Parco devono vivere ed elaborare proprie esperienze in primis e poi confrontarsi con una classe politica lungimirante in grado di rafforzare l'esperienza maturata sul territorio ed estenderla e propagarla ove possibile.

Andrea Germi
Portavoce dei Verdi Provincia di la Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News