Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Novembre - ore 13.31

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Lo Spezia siamo noi" aveva un altro significato

Scrive un tifoso dall'ottavo gradone della curva: "Ricorda di quanto ci tassammo per salvare il club dalla bancarotta. E' stata una stagione non coinvolgente, ma venerdì vincitori e vinti avrebbero meritato l'applauso di tutti".

LETTERE A CDS
"Lo Spezia siamo noi" aveva un altro significato

- "Salve, venerdì sera, insieme agli amici di sempre, ero nell'ottavo gradone della Curva Ferrovia lato sinistro, posto che riteniamo ormai nostro, anche senza numerazione, per la nostra pluridecennale presenza al "Picco". La partita era ovviamente sentita, da una parte per i soliti motivi campanilistici e da una parte per quel senso di frustrazione che si prova verso le squadre che vincono. Sappiamo come sono andate le cose e posso dire che, nonostante l'inevitabile sconfitta, ho trascorso, da amante del calcio e dello sport, una bellissima serata densa di emozioni.

I gol, quelli mancati, i risultati provenienti da altri campi, hanno cambiato gli atteggiamenti dei sostenitori ospiti che sono passati dalla delusione cocente all'entusiasmo più sfrenato. Unica nota stonata, e la cosa non è irrilevante anzi è piuttosto grave, l'atteggiamento di una parte della curva verso i nostri giocatori. C'era un coro che diceva "Lo Spezia siamo noi", bello e affascinante, ma di cui forse questi ragazzi non conoscono il precedente: si chiamava così quella specie di società, ideata da noi tifosi che si era proposta, nel marzo del 2008, inutilmente, di raccogliere fondi nel tentativo di salvare la squadra dalla retrocessione e il club dalla bancarotta.

Quando sento questo coro mi viene in mente come, in maniera commovente, noi tifosi ci tassammo in maniera proporzionale alle nostre possibilità e vedere usare questo slogan per una stagione, diciamo non coinvolgente, mi infastidisce molto. La squadra non era tecnicamente pronta per affrontare un campionato di vertice: ciò non significa che sia mancato l'impegno e la fuga negli spogliatoi al termine della partita dimostra quanto sia poco maturo l'atteggiamento del pubblico. E la festa dei giocatori del Parma sotto la loro curva dovrebbe insegnare il rispetto per i più forti. Doveva esserci l'applauso dello stadio sia verso i vincitori sia verso i nostri giocatori.
Invece stanno crescendo assurde polemiche ed allora capisco come certi sogni non si avvereranno mai. Carrarese, Pisa, Lucchese sono i nostri sogni di vittoria. Almeno lì potremo cantare "Lo Spezia siamo noi". In ogni caso ci risentiamo a luglio per l'abbonamento. Al solito gradone".

Sabino Parziale

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News