Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Agosto - ore 08.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Il sindaco vada sul sito dell'Amiat per vedere com'è fatta la differenziata a Torino..."

`Il sindaco vada sul sito dell´Amiat per vedere com´è fatta la differenziata a Torino...`

- Cara redazione città della Spezia vi scrivo in merito a questa raccolta differenziata che purtroppo sta facendo acqua da tutte le parti. Ho letto molti contributi di cittadini schifati della situazione che si è andata a creare e della risposta che il sindaco ha dato ad alcuni che hanno proposto delle soluzioni. Io sono residente alla Spezia da soli 4 anni e quello che ho notato è che questa città ha un potenziale enorme che purtroppo non viene sfruttato a dovere. Non è bello vedere sacchetti maleodoranti, marciapiedi sporchi e personaggi che urinano o in alcuni casi defecano dovunque gli capiti.

Arrivo da Torino e ho vissuto un periodo in cui la mia città non era conosciuta se non per la FIAT o per la Juventus ma fortunatamente grazie alla vetrina delle Olimpiadi abbiamo migliorato di molto, ristrutturando aree verdi e ampliandole e dando ai cittadini la possibilità di tenere pulita la nostra città creando zone chiamate "isole ecologiche " (sparse nei diversi quartieri) o cassonetti dediti alla raccolta differenziata o cestini. Il sindaco Federici afferma che queste cose non possono essere effettuate in una grossa città, peccato che Torino conti un milione di abitanti e oltre alle isole ecologiche vi sono sì le raccolte porta a porta ma solo in quei palazzi provvisti di cortile dove si possono trovare bidoni ad uso condominiale. Nelle zone dove i palazzi non hanno cortili vi sono quei bidoni dai coperchi di colore differente (gli stessi che ho visto per andare dalle Grazie a Portò Venere) più pratici e sicuramente più igienici.

Mi chiedo ma il sindaco e i relativi assessori non girano per la città? Non vedono questi cumuli di sacchetti devastati da colombi, topi e gabbiani? Se voleste e volessero controllare quello che ho detto invito sia voi che sindaco e assessori a visitare il sito dell'Amiat (azienda che si occupa dei rifiuti a Torino) per prendere spunto e migliorare questa città che ripeto offre un potenziale enorme grazie ai paesaggi tanto decantati dai poeti primo fra tutti Lord Byron.

Grazie per l'attenzione e scusatemi per questo papiro.

Adolfo Gancia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure