Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 18 Gennaio - ore 22.09

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

“Evviva: discontinuità all’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale”

di Flavio Cavallini

“Evviva: discontinuità all’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale”

- L'architetto Carla Roncallo ha dovuto lasciare la Presidenza dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale, essendo tale ruolo incompatibile col nuovo incarico all'Autorità di regolazione dei trasporti, ma la “promozione” ha scatenato -negli addetti ai lavori e pure nei politici e nei sindacalisti- unanime dispiacere e la richiesta di “continuità” al successore.
La cosa mi ha incuriosito, poiché non mi ero reso conto che avevamo un portento a dirigere l’AdSP, sicché ho ripercorso la presidenza Roncallo, trovando conferma ai miei dubbi. Difatti, ha cassato molte iniziative ed altre non le ha portate a termine; ha però realizzato due progetti, ma sono entrambi molto discutibili, quantomeno dal punto di vista ambientale e della sicurezza. Il primo, che riguarda la nave che arriva da Rotterdam per rifornire di gpl le navi (al momento ha interessato solo la Costa Smeralda), impone, dall’inizio e sino alla fine del bunkeraggio (circa 12 ore), sia che nessuna imbarcazione possa avvicinarsi entro i 100 metri, sia che anche al di fuori di quest'area le imbarcazioni debbano spostarsi a velocità minima, per evitare onde che possano disturbare l'operazione (SIC!). Il secondo prevede il trasporto tramite chiatte nel golfo per trasportare dal rigassificatore di Panigaglia 28 camion al giorno carichi di gas. Quindi il nostro golfo, già denso di siti pericolosi -oltreché densamente trafficato e con la presenza di molteplici attività economiche, militari e di diporto- è vieppiù gravato da tale scellerata soluzione. Il motivo è che la Napoleonica è una strada inadatta, che non assicura il rispetto della “direttiva Seveso”, ma ciò non ha scalfito il “criminale dogma” di chi invece sostiene che ha le caratteristiche per garantire il deflusso della popolazione e pure l’accesso ai mezzi di soccorso, nel caso di incidente al rigassificatore di Panigaglia che, è bene ricordarlo a tutti ed in primis alle Istituzioni, doveva essere dismesso da anni
Il 2021 però comincia bene, perché il neo Presidente dell’AdSP dott. Mario Sommariva, nelle interviste rilasciate per descrivere le linee programmatiche che adotterà per rilanciare il porto della Spezia, ha chiaramente detto che sarà aperto al confronto ed al dialogo e che privilegerà il green.

Benvenuto quindi a Sommariva, sancita la sua totale discontinuità con la presidenza Roncallo. E che ciò sia di buon auspicio anche per tutto il resto (ne abbiamo bisogno).

Flavio Cavallini
ex Amministratore che continua ad adoperarsi per la propria Città

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News