Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 16 Luglio - ore 18.00

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Bretella Ceparana-Santo Stefano va fatta. Da pensare variante a Via Cisa"

"Bretella Ceparana-Santo Stefano va fatta. Da pensare variante a Via Cisa"

- "La bretella Ceparana –S.Stefano Magra è una infrastruttura attesa dal territorio della bassa Valdivara e dall’alta Valdimagra dagli anni settanta, risponde alle reali esigenze di mobilità di circa 40.000 abitanti che insistono nei comuni di Bolano, S.Stefano Magra, Follo, Vezzano, Calice al Cornoviglio, Podenzana, Albiano Magra e a più di 1000 attività produttive. Il P.D. di Bolano, S.Stefano e Albiano Magra dopo il chiaro disimpegno della Regione Liguria ha promosso nel dicembre 2015 una petizione in favore di questa importante infrastruttura con la raccolta di oltre 6000 firme che sono state consegnate al Ministro delle Infrastrutture-Trasporti Graziano Delrio che ci ha ricevuto nel marzo 2016. Il Governo Renzi tramite il Ministro Delrio ha trovato i denari finanziando al CIPE nel dicembre 2016 la nuova viabilità con 10 milioni di euro. A tutt’oggi abbiamo il progetto definitivo approvato e l’iter autorizzativo quasi concluso con la recente approvazione da parte della giunta regionale della Liguria della variante al Piano del Parco Montemarcello Magra Vara. Il prossimo passaggio sarà in consiglio regionale.

Sostenere che questa infrastruttura non porta alcun vantaggio al centro storico di S.Stefano significa o essere di principio contrari, oppure più semplicemente non conoscere gli attuali flussi di traffico. Infatti, posto 100, il numero dei veicoli che attraversa il centro storico di Santo Stefano provenienti dal lato nord, il 30/40 % arriva dall’asse Ceparana –Albiano e il restante da Aulla. Da questo dato si evince che in un prossimo futuro, mi auguro vicino, con la bretella realizzata alcune migliaia di veicoli sia leggeri ma soprattutto pesanti provenienti dalla piana di Ceparana non avranno più ragione di attraversare il centro storico di Santo Stefano per raggiungere il casello autostradale, la bretella autostradale S.Stefano-La Spezia o la direttrice di Sarzana.

Credo che in questa logica di riassetto della viabilità di questo territorio si ponga l’esigenza di ripensare ad una variante alla SS 62 della Cisa nella tratta S.Stefano-Sarzana, viabilità di gran lunga più intasata a livello provinciale con 25mila veicoli giornalieri. Questa strada da pochi anni è tornata statale, quindi di proprietà dell’Anas, pertanto penso che i comuni di S.Stefano Magra, Sarzana, Provincia e Regione debbano chiedere all’Anas di progettare una nuova infrastruttura per migliorare la mobilità dell’intera alta Valdimagra.

Giorgio Casabianca
Responsabile Infrastrutture Pd la Spezia

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News