Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Marzo - ore 22.46

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"All'Enel un progetto che contempli ambiente, legalità e lavoro"

`All´Enel un progetto che contempli ambiente, legalità e lavoro`

- Con l’avvicinarsi delle elezioni amministrative che “finalmente”decideranno, e molti se lo augurano, di cambiare il governo della città, il dibattito politico assume dimensioni decisive sia sulla programmazione sia sul nuovo candidato sindaco della nostra città. La speranza che molti cittadini hanno è quella di vedere finalmente ripartire la partecipazione su quelle che saranno le scelte future. Tale partecipazione è stata cancellata del tutto da questa amministrazione che è riuscita a formare una spaccatura tra gli amministratori e gli amministrati in modo particolare con i quartieri del levante sempre inascoltati e con tutti i quartieri periferici per la poca attenzione prestata al decoro urbano ed alla qualità della vita.

Uno dei temi centrali per il rilancio di questa città è il riutilizzo dell’area Enel allorchè la centrale verrà dismessa,una straordinaria occasione per riaccendere la speranza di nuova occupazione,ma non solo,ottenere lavoro contro la precarietà che impedisce ai nostri giovani di programmare le loro vite e la creazione di nuove famiglie. Certo che 74 ettari, dei quali 2 a mare, da recuperare si presenta come una difficile sfida che non può certo non essere condivisa con la città perché senza coesione non si va da nessuna parte.
Ed ecco che sulla stampa locale appaiono idee e proposte di ogni tipo a volte fantasiose o demagogiche e queste ultime non tengono conto dei paletti che occorre porre nel o nei progetti che si faranno,paletti che sono oltre al lavoro e allo svliuppo anche alla tutela dell’ambiente in una zona già duramente provata da fonti di inquinamento di varia natura.
Ecco perché parlando di insediamenti industriali occorre fare attenzione che non vi trovino posto industrie che sono sempre ad alto rischio ambientale e deve essere chiaro che non può assolutamente essere usata come area retro portuale per stoccaggio,movimentazione od operazioni di cointenerizzazione anche perché queste ultime attività sono state già inserite e finanziate per il retro porto si Santo Stefano Magra (vedi P.R.P.)

Franco Arbasetti per la V.A.S (onlus)
Rita Casagrande per il coordinamento dei quartieri del levante

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure