Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 27 Maggio - ore 20.41

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Scuole Pontremoli, l'accusa: "Dall'amministrazione neanche una parola di autocritica"

Scuole Pontremoli, l´accusa: `Dall´amministrazione neanche una parola di autocritica`

Lunigiana - "Ieri, in Consiglio Comunale, Open Pontremoli ha dato la sua disponibilità per lavorare sull'emergenza scuola insieme a tutte le forze rappresentate in Consiglio Cominale: la maggioranza non ne vuole sapere". Ne sono convinti i consiglieri Mazzoni, Sordi e Petriccioli.
"Abbiamo fatto una proposta concreta - proseguono -, l'abbiamo scritta, era ed è il cuore del documento che abbiamo presentato in consiglio comunale: la maggioranza non l'ha accolta.
Non solo: dal sindaco e da Ferri non c'è stata una parola di autocritica sulla vicenda dell'edificio scolastico di via 4 Novembre.
Il primo giorno di scuola pioveva in testa ai ragazzi, ma per loro è tutto normale, va bene così, l'amministrazione ha lavorato benissimo.
Noi abbiamo chiesto che il sindaco faccia una relazione scritta sull'accaduto, dall'inizio alla fine, dando conto delle verifiche fatte da Enti terzi e da soggetti che abbiano la competenza per certificare e attestare, in tutto e per tutto, la sicurezza dell'edificio.
Ne hanno diritto i genitori, ne ha diritto la città.

Anche sul centro storico, purtroppo, nessun passo avanti: noi abbiamo detto che le nostre piazze storiche, i salotti della città, non possono essere ridotte a parcheggi.
Abbiamo chiesto di aprire un percorso per arrivare a una regolamentazione del traffico nel centro storico, con una disciplina certa, che duri nel tempo.
La maggioranza, invece, ha detto che "va tutto bene così". E lo ha fatto votando il documento indecoroso, sia nella forma che nei contenuti, presentato da Lecchini e Buttini.

Sulla sanità nulla di nuovo: Ferri continua sulla sua linea delle "piazzate", ma secondo noi è il momento di passare dalla parole ai fatti.
Un sindaco e un'amministrazione si misurano sui risultati che ottengono.
Anche e soprattutto quando si parla di diritto alla salute. Purtroppo, per adesso, Ferri e la Baracchini le battaglie le hanno perse tutte, dal punto nascita in poi. Forse sarebbe il caso di cambiare strategia.
Dobbiamo riportare Pontremoli a essere protagonista nei tavoli che contano, fare rete con gli altri Comuni della Lunigiana, portare avanti un ragionamento serio sui diritti, con un'attenzione particolare per le persone che tengono vivi i territori montani.
E invece nulla di tutto ciò. Solo qualche slogan e due banchetti al mercato.

E infine, grande delusione sulla nostra proposta di delibera sulla diretta streaming dei consigli comunali.
Addirittura abbiamo proposto una mediazione, dicendo che sarebbe bastato dare un primo segnale mettendo in rete le registrazioni delle sedute audio video: anche su questo nessuna risposta. La maggioranza ha votato contro, con esclusione di Clara Cavellini che si è astenuta.
Sia chiaro: la diretta streaming dei consigli non risolve i problemi di Pontremoli. Sarebbe però un piccolo grande gesto di apertura e trasparenza, praticamente a costo zero. Peccato che la maggioranza continui a dire no. Spieghi il perché.

Infine si è parlato di referendum consultivi: noi ci siamo soffermati sul problema Gaia. É un carrozzone dal quale vogliamo uscire il prima possibile. Anche su questo dobbiamo passare dalle parole ai fatti.
Bisogna dire alle persone come e quando ci libereremo di Gaia e in che modo gestiremo poi il servizio idrico integrato.
Benissimo fare un referendum consultivo, ma soltanto a condizione che poi si attui la volontà popolare.

In buona sostanza, il vero problema è l'arroganza di questa amministrazione, che rifiuta ogni dialogo, in sede istituzionale, eletti che la pensano diversamente da loro, ma che rappresentato, che piaccia o meno al sindaco e a Ferri, una parte importante di Pontremoli.

Quando si parla di scuola, di sanità e di acqua bisognerebbe lasciar perdere le piccole logiche di parte e lavorare insieme per il bene di tutti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?
56,3% 
43,7% 






























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure