Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Gennaio - ore 14.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Mazzoni (Pd): "A Pontremoli il reparto di chirurgia è un focolaio Covid"

Mazzoni (Pd): "A Pontremoli il reparto di chirurgia è un focolaio Covid"

Lunigiana - Proprio mentre la direttrice dell’Asl nord ovest Maria Letizia Casani interviene in merito alla situazione dell’Ospedale di Pontremoli, sottolineando che nella struttura sono state messe in atto tutte le necessarie misure di sicurezza, il consigliere e segretario del Pd pontremolese Francesco Mazzoni scrive una lettera alla direzione dell’azienda sanitaria e al direttore dell’Ospedale Apuane Giuliano Biselli. Il suo è un quadro che stona in parte con quanto dichiarato dalla dottoressa Casani. “Il reparto di chirurgia è ormai un focolaio Covid – scrive Mazzoni -. È a dir poco evidente che l’esplosione dei contagi all’interno dell’ospedale vi imponga di analizzarne le cause, di ricercare puntualmente e ammettere le responsabilità, di individuare le modalità esatte di diffusione del contagio, anche al fine di limitare i danni”.

Poi il consigliere si rivolge direttamente al dottor Biselli: “Lei ha imposto una scelta dal mattino alla sera, incurante dei problemi che le venivano segnalati da tutte le istituzioni locali, rifiutando ogni confronto con il territorio”. Alla direttrice dell’asl, invece, il consigliere chiede di “usare la massima professionalità e di dare informazioni corrette”.
“Lasci perdere gli slogan e non parli a sproposito di campanilismo: noi chiediamo soltanto sicurezza per pazienti e operatori e investimenti seri sui nostri ospedali. Le faccio l’esempio dell’ospedale di Barga, allertato per la creazione di posti letto Covid esattamente nel giorno in cui il dr. Biselli venne a Pontremoli, con una differenza: a Barga il reparto Covid, da venti posti letto, come il nostro, ha aperto il 24 novembre, dopo due settimane di interventi di adeguamento, che hanno consentito di mantenere aperti trenta posti letto di medicina non Covid. A Pontremoli, il dr. Biselli è venuto in ospedale a imporre la decisione il 7 novembre, il giorno successivo la medicina era già stata svuotata, il 10 novembre sono arrivati i pazienti Covid: i risultati, purtroppo, li vediamo oggi”.

“Non possiamo lasciar correre scelte sbagliate, dannose, fatte sulla pelle dei pazienti, peraltro lasciati senza adeguata assistenza, senza informazioni, senza chiarezza – continua Mazzoni -. Lei e il dottor Biselli non avete ancora risposto a un’altra domanda: perché al Monoblocco di Carrara sono stati spesi soldi per posti letto Covid e ad oggi non c’è nemmeno un paziente Covid in quella struttura? Perché, invece, a Pontremoli, quando è stato il momento di farlo, non avete speso un euro per adeguare l’ospedale, salvo poi allestirlo in fretta e furia, senza pensare ai problemi e alle conseguenze? Come vede, non è questione di campanilismo. È questione di logica, di buon senso, di ragionevolezza: i pazienti Covid sarebbero dovuti andare dove sono stati investiti soldi pubblici per adeguare la struttura. E invece lì ci sono cure intermedie, mentre a Pontremoli, del quale lei e l’azienda vi dimenticate troppo spesso, sono arrivati i pazienti Covid”.

“Di tutto questo dovete rispondere – conclude il segretario del Pd – perché non state gestendo la vostra azienda di famiglia, ma un soggetto pubblico, chiamato e tenuto a garantire il diritto alla salute. Sappiate che troverete un territorio unito: i nostri ospedali non subiranno più scelte non chiare, improvvisate, non concertate, sbagliate e prive di ogni logica. In attesa di un vostro urgente riscontro, vi porgo i miei più distinti saluti “.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News