Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 18 Giugno - ore 22.35

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

La Lunigiana cerca nove primi cittadini

In 23mila chiamati alle urne il prossimo 26 maggio per la scelta del primo cittadino e del Consiglio comunale. Grandi manovre nelle due coalizioni per definire i nomi, molti dei quali sono già emersi

il punto
La Lunigiana cerca nove primi cittadini

Lunigiana - Il prossimo 26 maggio, in concomitanza con le elezioni europee, saranno nove i comuni lunigiensi chiamati al rinnovo del sindaco e del consiglio comunale: Fivizzano, Fosdinovo, Tresana, Filattiera, Casola, Comano, Bagnone, Podenzana e Licciana Nardi. Una provincia che dopo i ribaltoni delle due città capoluogo (Carrara passata nel 2017 ai Cinque Stelle e Massa nel 2018 al centrodestra), vedrà uno scontro a due centrosinistra-centrodestra. Il Movimento 5 Stelle, infatti, non presenterà alcuna lista. A oggi, nei nove prevale il centrosinistra che governa in sei comuni. Sono tre, invece, quelli governati dal centrodestra e «potrebbero esserci sorprese» ci confida il segretario provinciale della Lega e vicesindaco di Massa, Andrea Cella.

Il punto della situazione
L’unica conferma ufficiale relativa alle candidature a sindaco è quella di Comano, il comune più piccolo coi suoi 700 residenti. Lì, ne abbiamo parlato ieri, il sindaco uscente del centrosinistra Cesare Leri non si ripresenterà e al suo posto è stato deciso il nome di Antonio Maffei, guardia giurata e già amministratore locale che dovrà vedersela con Rita Galeazzi, insegnante in pensione e già assessore ad Aulla che rappresenterà il centrodestra.

Negli altri comuni i nomi dei candidati a sindaco saranno ufficializzati a giorni ma i nomi in molti casi sono già emersi. Vediamoli comune per comune, partendo dal più grande al più piccolo.

A Fivizzano, il comune più grande che andrà al voto coi suoi 7700 abitanti, il sindaco uscente Paolo Grassi del Pd non potrà ricandidarsi in quanto ha raggiunto il numero massimo di mandati consentiti. Il centrosinistra candiderà quindi Gianluigi Giannetti, dipendente comunale e presidente del Gruppo storico. Sul fronte del centrodestra, invece, si candiderà Alessandro Domenichelli, dipendente comunale ad Aulla e consigliere comunale.

Licciana Nardi (5000 abitanti), invece, non ha ancora una situazione ben definita, in particolare nella coalizione di centrodestra dove c’è un braccio di ferro tra la vicesindaca reggente Michela Carlotti e l’assessore ai lavori pubblici Renzo Martelloni, sostenuto da una buona parte di consiglieri. Sono al lavoro quindi i segretari provinciali dei principali partiti Cella e Matteo Mastrini (Forza Italia) per trovare una sintesi e stemperare gli umori. Nel centrosinistra, invece, le acque sembrano essere più tranquille e il nome che dovrebbe essere confermato a giorni è quello di Roberta Vallini.

Fosdinovo (4800 abitanti) vedrà la ricandidatura della sindaca uscente di centrosinistra Camilla Bianchi, insegnante. Il centrodestra, invece, candiderà il generale Enrico Galeno, già consigliere comunale.

Meno definite le cose a Filattiera (2300 abitanti), almeno sul fronte del centrodestra dove il nome in pole position è quello di Andrea Draghi, dipendente in una scuola di Pontremoli, commissario della Lega in Lunigiana e militante di lungo corso del partito di Matteo Salvini. Il centrosinistra, invece, ha trovato la quadra sulla ricandidatura della sindaca uscente, Annalisa Folloni che, pur non essendo del Pd, sarà sostenuta dai dem.

Altro sindaco uscente che non si ricandiderà è a Podenzana (2200 abitanti). Riccardo Varese infatti, in quota centrosinistra, non potrà ripresentarsi. E su quel fronte si vocifera che potrebbero esserci due liste. In ogni caso, il Pd candiderà Marco Pinelli, attuale assessore al bilancio e consulente del lavoro. Il centrodestra, invece, è ancora in alto mare sul nome, non è ancora riuscito a trovare la quadra.

A Tresana (2000 abitanti) il centrodestra ricandiderà il sindaco uscente Matteo Mastrini. Lo sfidante del centrosinistra invece si sta ancora cercando. «È una partita tutta da definire» ci ha detto il segretario provinciale del Pd, Enzo Manenti.

Situazione invertita a Bagnone (1800 abitanti): il centrosinistra ricandiderà il sindaco uscente Carletto Marconi, mentre il centrodestra è ancora al lavoro per scegliere il suo “cavallo”.

Infine a Casola (mille abitanti) la situazione è definita: il sindaco uscente Riccardo Ballerini si ricandiderà e sarà sostenuto dal centrodestra, mentre il centrosinistra candiderà Franco Tanzi, bancario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia































La Piazza Sospesa sorgerà tra Via Diaz e il lungomare: vi piace il progetto?











Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News