Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 08 Luglio - ore 23.28

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

"La ministra non è d'accordo ma serve un modello "Genova" per Albiano"

In dissenso il deputato Ferri (Iv) nei confronti dell'intervento di Paola De Micheli in Parlamento: "Intanto la nomina del commissario tarda ancora".

abitanti senza certezze
"La ministra non è d'accordo ma serve un modello "Genova" per Albiano"

Lunigiana - "La ministra De Micheli in Parlamento ha dichiarato che la ricostruzione del ponte Morandi è un’opera irripetibile. Non siamo d’accordo con questa affermazione, noi chiediamo che le opere si realizzino sempre così, che questi modelli siano ripetibili e desideriamo un Paese che cambi passo, che sblocchi cantieri ed infrastrutture". Va all'attacco il deputato lunigianese di Italia Viva, Cosimo Ferri dopo l'intervento del ministro delle infrastrutture Paola De Micheli.

"Noi non ci stiamo ad affrontare la ricostruzione del Ponte di Albiano Magra – in modo e tempi diversi, trattandosi, peraltro, di un’opera meno complessa del ponte Morandi. Siamo molto preoccupati perché sono passati ormai ventidue giorni dal crollo e non abbiamo ancora né un commissario per la ricostruzione né uno per l’emergenza. Proprio l’emergenza in queste settimane sta preoccupando imprese, lavoratori, famiglie, perché al termine delle prescrizioni dettate dall’emergenza sanitaria ripartirà tutto e la comunità di Albiano è isolata. Non si hanno ancora certezze sulla gestione dell’emergenza e mancano risposte concrete per realizzare una strada alternativa che il Comune di Aulla ha indicato nella strada Albiano Santo Stefano Magra, con rampe da realizzare sulla A15".

"Questa necessità urgente ed indifferibile - aggiunge Ferri - non pregiudicherà altre soluzioni per rafforzare ed agevolare la viabilità anche con la Liguria, che sono allo studio. La ministra deve assumersi la responsabilità politica di fare le scelte giuste che non possono essere lasciate però ad Anas o Salt. Noi siamo contrari a spendere soldi inutili per un ponte provvisorio che costerà due milioni di euro e che poi verrà demolito e che rallenterà di fatto la ricostruzione del nuovo Ponte, riteniamo più opportuno investire soldi sulle strade alternative che sono state indicate e ricostruire presto il nuovo ponte. Ci vuole chiarezza e bisogna dare una linea precisa sia ad Anas che a Salt. Non ci stiamo al rimpallo delle responsabilità, chiediamo alla ministra di fare presto e bene e di non sottovalutare i tempi di risposta anche dell’emergenza e di dare un impulso alla nomina del commissario per la ricostruzione".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News