Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 24 Luglio - ore 22.19

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"L'amministrazione pontremolese discrimina parte degli studenti"

`L´amministrazione pontremolese discrimina parte degli studenti`

Lunigiana - "Citando in modo ipocrita e subdolo l’ art. 3 comma 2 della Costituzione che dice 'E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica economica e sociale del Paese"
l'amministrazione comunale, Sindaco professoressa/preside in testa (Lucia Baracchini, ndr), ha deliberato 'di istituire la concessione del contributo per l’abbattimento della retta annuale di frequenza del Liceo Classico Vescovile “Don Marco Mori” per l’anno 2016/2017, in favore esclusivamente delle famiglie di studenti del Liceo Classico stesso residenti nel Comune di Pontremoli, appartenenti ad un nucleo famigliare con ISEE inferiore o uguale a € 40.000,00 e comunque fino ad esaurimento delle risorse economiche disponibili, stabilendo fin d’ora un contributo annuo € 350 per la fascia ISEE da 0 a 15.000,00, di € 200 per la fascia ISEE da 15.000,00a 30.000,00 e di € 100 per la fascia ISEE da 30.000,00 a 40,000,00'. 40mila euro!
Mentendo spudoratamente sull'esistenza di altri licei classici “stante l’urgenza di provvedere” hanno reso immediatamente esecutiva la delibera, tutti presenti e compiacenti gli assessori Buttini, Cavellini, Corchia e Lecchini". A parlare è Roberta Longinotti, segretario del Partito democratico di Pontremoli.

"Da anni - prosegue il Pd - la Segreteria PD di Pontremoli auspica analisi attente, anche ai fini della razionalizzazione scolastica, che - non perdendo di vista l’obiettivo di una offerta formativa adeguata alle esigenze dell’utenza e del territorio - abbiano lo scopo appunto di sommare e uniformare tutti gli sforzi utili a difendere i corsi di studi e a mettere le basi per promuovere una visione di insieme dell'offerta formativa per tutta la Lunigiana. A tal fine ha incontrato in passato anche la prof.ssa Lucia Baracchini Sindaco della Città, alla quale avevamo offerto piena collaborazione su un tema per noi fondamentale.

La Segreteria del PD di Pontremoli denuncia di nuovo come equilibri, questa volta pontremolesi, lontani da una visione globale dei bisogni della scuola lunigianese, che tenga conto degli attori della comunità scolastica tutta composta di studenti, docenti, operatori e famiglie, siano la scelta di questa amministrazione.
Soprattutto denuncia la gravità del principio di questa decisione che, anziché studiare un progetto concreto di promozione scolastica a tutela del diritto all’istruzione e a salvaguardia della nostra storica tradizione educativa, in questo caso specifico evidenzia una disparità di trattamento che rasenta l'illegittimità dell’atto amministrativo.

Di conseguenza, ancora una volta, la Segreteria del Partito Democratico di Pontremoli è costretta ad evidenziare come la delibera in oggetto vada incontro solo ai desiderata di alcune classi sociali.

Questa Delibera necessita di un immediato riesame, in quanto così formulata dà adito a percorsi preferenziali, discriminando una parte di studenti, famiglie, cittadini pontremolesi fruitori della scuola pubblica procurando un grave pregiudizio e un irreparabile danno, sia economico sia morale.

Pertanto, visto quanto sopra, la Segreteria del Partito Democratico di Pontremoli chiede l'immediato ritiro e la riformulazione della suddetta Delibera che dovrà essere fatta in maniera legittima a tutela di tutti gli studenti del Comune con caratteristiche ISEE idonee frequentanti le scuole superiori".

La segreteria del PD Pontremoli, si legge ancora, "rigetta in anticipo le facili strumentalizzazioni ideologiche e/o confessionali che, prevedilmente, accompagneranno le giustificazioni di questa amministrazione e chiede il rispetto dell'art. 3 della Costituzione nella sua intierezza, partendo dal primo periodo: tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure