Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 21 Febbraio - ore 16.52

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Rinviato il Ceta, gli agricoltori lunigianesi esultano

Rinviato il Ceta, gli agricoltori lunigianesi esultano

Lunigiana - Ceta: rinviata la ratifica dell’accordo anche grazie alla rivolta popolare un accordo sbagliato e pericoloso per l’Italia che ha visto scendere in campo, insieme a Coldiretti molti comuni lunigianesi come Bagnone, Fivizzano, Licciana Nardi, Mulazzo, Pontremoli, Villafranca in Lunigiana e Zeri che avevano dichiarato la disponibilità a sostenere la mobilitazione Coldiretti #StopCeta, per dire no all’accordo che rischia di minare il sistema agroalimentare locale legalizzando, di fatto, la “pirateria alimentare”. “Il rinvio è il primo risultato della rivolto popolare che ha visto i comuni in prima linea. – commenta Maurizio Fantini, Direttore Coldiretti Massa Carrara - A tutti i sindaci, assessori, consiglieri e cittadini va il ringraziamento di Coldiretti per averci aiutato in questo primo round”. Ad esultare per il doveroso rinvio, insieme a Coldiretti, anche l’inedita e trasversale compagine di associazioni che hanno espresso la loro preoccupazione come Cgil, Arci, Adusbef, Movimento Consumatori, Legambiente, Greenpeace, Slow Food International, Federconsumatori, Acli Terra e Fair Watch.

Per la prima volta nella storia l’Unione Europea legittima - denuncia Coldiretti - in un trattato internazionale la pirateria alimentare a danno dei prodotti Made in Italy più prestigiosi, accordando esplicitamente il via libera alle imitazioni che sfruttano i nomi delle tipicità nazionali. La svendita dei marchi storici del Made in Italy agroalimentare non è solo un danno sul mercato canadese ma - sottolinea Coldiretti - è soprattutto un pericoloso precedente nei negoziati con altri Paesi anche emergenti che sono autorizzati cosi a chiedere le stesse concessioni. “Ci auguriamo che questo rinvio – conclude Fantini – sia l’occasione per aprire un confronto serio e costruttivo per rivisitare il trattato e garantire il rispetto dei principi di sicurezza alimentare, di diritti sociali ed un’adeguata tutela delle produzioni agro-alimentari “made in”, come del resto auspicava la mozione recentemente approvata dal Consiglio Regionale della Toscana sollecitata dal forte pressing della nostra organizzazione nel silenzio incomprensibile, di altre forze sociali e di rappresentanza, non firmatarie del documento, alla ricerca di un commercio libero e giusto- Free end Fair”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Matteo Salvini ha proposto la reintroduzione della leva obbligatoria per i giovani maschi. Tu che ne pensi?
































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News