Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 27 Settembre - ore 22.52

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ultimo appuntamento del festival "Fino al cuore della rivolta. Niente sarà come prima"

Ultimo appuntamento del festival "Fino al cuore della rivolta. Niente sarà come prima"

Lunigiana - "Siamo giunti alla conclusione di ben sette fine settimana di concerti e spettacoli - dicono dagli Archivi della Resistenza - ognuno è stato pensato, costruito e comunicato un passo alla volta, come messaggi nella bottiglia a cui hanno risposto in così tanti da esaurire sempre tutti i posti disponibili, anche domenica, nonostante il weekend piovoso, si è registrato il tutto esaurito per Gad Lerner e lo spettacolo su Gianni Rodari. Abbiamo messo in scena al Museo Audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo (MS) un festival ripensato e ridotto rispetto alle edizioni precedenti. Una sfida impegnativa ma che abbiamo ritenuto fin da subito necessaria per riuscire a coniugare la socialità, la cultura e l'aggregazione che da sempre contraddistinguono le nostre iniziative, con il rispetto delle norme anticontagio ma anche con tanta voglia di incontrarsi e di fare festa".

La formula "diffusa" e inedita di questa XVI edizione ha funzionato, garantendo una fruizione sicura agli spettacoli. Come sottolineano gli organizzatori: "Rivedere profondamente contenuti, durata e logistica è stata una grande scommessa, così come proporre concerti e dibattiti prima della cena sociale e vincolare la partecipazione alla prenotazione (info e prenotazioni al 349.3278060 oppure 342.3714053) visti i posti limitati per le normative anticontagio".
"A partire da queste necessarie premesse - continuano - proponiamo un "gran finale" il 5 e 6 settembre, un ultimo messaggio nella bottiglia per questa edizione inedita del festival".

Sabato 5 settembre alle ore 17 si inizia con Murubutu la cui musica, definita "rap di ispirazione letteraria" o "letteraturap", si incontra, per la prima volta sul nostro palco, con le parole di David Riondino, uno dei più geniali ed eclettici cantautori e autori italiani; insieme presenteranno una conversazione in musica dal titolo “Questione di rime…tra l’ottava e il rap”. A seguire il debutto de I Premi Oskar, la nuovissima ska band formata da Andrea Belmonte (tastiere) Flavio Andreani (batteria) e Ilaria Faedda (sax): ska revival, colonne sonore e pezzi originali tutti da ballare.

Si prosegue domenica 6 settembre con Giancane, cantautore romano dal grande senso dell’umorismo e dalla chiara vocazione country nonché componente del celebre gruppo “Il Muro del Canto”. “Ansia e Disagio” è il titolo del nuovo disco che racchiude osservazioni pungenti, ironia e una profonda curiosità nei confronti degli stati ansiosi, propri o altrui. Senza dismettere la vocazione folk’n’roll e country-neomelodica che l’hanno reso celebre, Giancane inaugura una nuova stagione compositiva, inventando una nuova grammatica cantautorale di chiara provocazione e vocazione popolare, adatta a qualsiasi età. Insieme a lui salirà sul palco Bianco, voce affermata della musica indie italiana. Il cantautore torinese vanta numerose e importanti collaborazioni artistiche da Niccolò Fabi a Levante, Linea 77, Dente, Le luci della centrale elettrica, Noah And The Whale, White Lies, e proporrà uno spettacolo cucito addosso al nostro festival. A conclusione della giornata il concerto di Marco Rovelli & l'Innominabile con “Portami al confine”, quarto album solista questa volta incentrato sul tema del confine: i confini da superare, sempre, quelli dei migranti, quelli di chi pensa che Nostra patria è il mondo intero, ma anche i confini che superiamo ogni volta quando ci avviciniamo l’uno con l’altro, a partire dalle relazioni d’amore.

Visti i limiti di affluenza e per poter garantire a tutti e tutte di poter vivere l'evento, sarà possibile assistere al festival anche in streaming, sulle pagine social di Archivi della Resistenza. Questo per fare in modo di mantenere viva l’anima del festival, come uno spazio aperto, democratico e gratuito.

Per questo cambieranno anche i consueti orari. Per garantire la sicurezza e una gestione attenta dei flussi, ci sarà una netta divisione tra gli spettacoli e la somministrazione: gli incontri, i dibattiti e i piccoli concerti avranno luogo nel pomeriggio (dalle 17 alle 20); poi, soltanto dopo la chiusura dello spettacolo, verrà aperta la cucina del ristorante del museo “Circolo culturale enogastronomico Archivi della Resistenza” (dalle 20 alle 24). I dibattiti e gli spettacoli saranno collocati nella parte alta del bosco e il pubblico potrà usufruire di tutta l’area del bosco con l’opportuno distanziamento (su sedie e balle di fieno). La ristorazione sarà invece all’esterno del ristorante nel giardino del museo (lato mare) e nello spazio denominato “arena”, in cui tradizionalmente era collocato il palco. Si tratta di un rovesciamento degli spazi ma anche dei punti di vista.

Per poter partecipare all’evento (spettacolo + cena) sar à indispensabile la prenotazione e verrà chiesto ad ogni partecipante il numero di telefono oltre alla misurazione della temperatura, come previsto dal protocollo anticontagio. Il contributo richiesto è di 20 euro.

Appuntamento dunque ai prossimi 29 e 30 agosto per continuare questo festival "diffuso" e in edizione limitata, che ci accompagnerà per tutto il mese di agosto; un'edizione speciale, inedita, più intima ma quantomai necessaria. Il consiglio è di prenotare subito ai numeri indicati per non rischiare di rimanere fuori. Ogni lunedì comunicheremo gli eventi del fine settimana successivo e si avvieranno le prenotazioni. Il rispetto della capienza massima dovrà necessariamente essere tassativo.

Info e prenotazioni al 349.3278060 oppure 342.371405

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News