Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 16 Ottobre - ore 23.40

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pontremoli Foto Festival, c'è attesa per il secondo fine settimana

Caratteristica dell'evento è la capacità di creare possibilità d'incontro con autrici e altri ospiti di rilievo.

Pontremoli Foto Festival, c'è attesa per il secondo fine settimana

Lunigiana - Si è concluso il primo weekend di Pontremoli Foto Festival, quest'anno dedicato alle donne in fotografia con mostre di Giuliana Traverso, Antonella Monzoni, Stefania Adami, Carla Iacono, Marina Alessi, Malena Mazza, Laura Liverani, Federica Sasso, Elisa Paolucci Giannettoni, Sandra Lazzarini e Anna Voig tra Castello del Piagnaro, Palazzo Galli Bonaventuri e Palazzo di Giustizia.

Ancora tre giorni per esplorare il linguaggio femminile nella profondità de “Il mondo addosso” della Maestra Giuliana Traverso, nei ritratti iconici e simbolisti di Carla Iacono, nel racconto intimo di Stefania Adami e della sua lotta contro il tumore al seno e in “Donne di Scanno oggi”, l'omaggio a Scanno, borgo dei fotografi, di Antonella Monzoni con ritratto alla “bambina di Scanno” di Henri Cartier-Bresson a oltre 70 anni e fotografie di Mario Giacomelli, Gianni Berengo Gardin, Renzo Tortelli, Giovanni Bucci e Claudio Marcozzi. Ancora tre giorni per “Facce da leggere” di Marina Alessi, un viaggio in giganti polaroid alla scoperta dell'anima di premi Nobel e scrittori – incontrati, assieme ad altri 250 con Polaroid Giant Camera, al Festivaletteratura di Mantova. Ancora tre giorni per immergersi nell'estetica denuncia Untouchable di Malena Mazza, nel sensibile racconto di Federica Sasso, Sick Sad Blue - su Chiara, in lotta contro l'anoressia -, nel documentario di Laura Liverani sul popolo degli Ainu, nel lavoro a quattr'occhi di Sandra Lazzarini e Anna Voig e nella video-installazione di Elisa Paolucci Giannettoni “La valigia del tempo”. Le mostre, visitabili dalle 17 alle 20 venerdì, dalle 10 alle 20 sabato e domenica, sono tutte a ingresso libero.

Caratteristica dell'evento è però la capacità di creare possibilità d'incontro con autrici e altri ospiti di rilievo, come già accaduto nelle giornate del 21 e 22 luglio. Dopo la partecipata inaugurazione di venerdì 20 al Castello i partecipanti hanno infatti potuto incontrare Malena Mazza, Sandra Lazzarini, Anna Voig, l'art sharer Maria Vittoria Baravelli e il dottor Giuseppe Carrara, Marina Alessi, Carla Iacono e Cecilia Pratizzoli, con la straordinaria partecipazione di Piero Gemelli, Alberto Casiraghi e Piergiorgio Odifreddi. Oltre a questo si è tenuto il seminario di Fotografia Consapevole con Simona Guerra (nipote di Giacomelli ed esperta archivista) e una performance di Ritratto Scomposto che ha superato ogni aspettativa: alla sua prima puntata, Ivana Galli, artista veneta, ha lavorato dalle 16 di sabato alle 20 di domenica, coinvolgendo nel suo gioco di specchi oltre 50 persone, compresi artisti e staff. Adesso l'attesa è per il weekend successivo per la riapertura delle mostre – da venerdì 27 luglio – e altri eventi, incontri e workshop. In programma sabato 28 luglio nuovi Ritratti, Itineranti e al collodio umido, a cura di Eleonora Pellegri e Isabella Trucco (il giorno dopo in workshop); dalle 15.30 nelle Stanze del Teatro la presentazione di Anna Chiara Moggia e di Iran through a lens (suo primo libro) con Angelo Cucchetto, l'incontro con Giuliana Traverso, Antonella Monzoni e Stefania Adami (proclamata da Fiaf Autrice dell'anno) e l'evento “Le filandine, scatti d'impresa” con Gianmarco Gorlandi e Melania Sebastiani dell'associazione Fili di juta. Gran finale domenica 29 luglio, dalle 16.30, ancora nelle Stanze del Teatro, con Orietta Bay e il suo excursus nell'intensità delle più grandi fotografe e del loro linguaggio e Roberto Carlone con il suo “Chi ha paura di Vivian Maier? Come occultare le donne fotografe: un breve trattato storico”. Quest'ultimo, al quale seguirà la chiusura dell'intero Pontremoli Foto Festival 2018, segna il gemellaggio con il Comune di Castelnuovo Magra che fino all'ottobre prossimo ospita L'autre Vivian, allestimento multimediale curato dallo stesso Carlone e dedicato alla vita francese della fotografa.

Questa è solo una delle collaborazioni messe in atto da Lunicafoto per Pontremoli Foto Festival, quest'anno patrocinato dal Comune di Pontremoli, da Fiaf e dal Consiglio Regionale della Toscana e realizzato in parte con il Premio Bancarella. Per informazioni visitare www.pontremolifotofestival.it e i canali social Facebook e Instagram (o chiamare il numero: 3662075313).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News