Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 20 Febbraio - ore 23.15

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Falò e rioni, questo è Pontremoli a gennaio

Falò e rioni, questo è Pontremoli a gennaio

Lunigiana - A Pontremoli le notti di Gennaio sono illuminate dalla luce dei falò, l'antica tradizione popolare che ogni anno rivive nel segno del più genuino dei folklori. Il 13 Gennaio sarà accesa la pira di Sant'Ilario presso l'omonima chiesa ai piedi del Castello del Piagnaro; il 17 Gennaio sarà dato alla fiamme il Falò di San Nicolò, a Porta Parma, che sarà il via alla “disfida”, in attesa di vedere all'opera i fuochisti di San Geminano che chiuderanno il 31 Gennaio al Ponte della Cresa.

"La tradizione trae origine dal rito ancestrale dell'accensione di grandi falò nel cuore dell'inverno, una sorta di incoraggiamento al sole per riprendere il suo vigore e uscire dai rigori della stagione fredda. Ma la rivalità fra i rioni deriva dai tempi di Castruccio Castracani, condottiero lucchese, che ordinò la costruzione della Fortezza di Cazzaguerra, per dividere le fazioni dei guelfi, oggi rappresentata dai fuochisti “nicolini”, e ghibellini, oggi i rossi del rione di “zumian”, in perenne lotta fra di loro", si legge sul sito dell'Associazione Operatori Turistici Lunigiana.

Ma come viene costruita la pira del falò? "Attorno ai dei pali alti fra gli 11 e i 13 metri vengono disposte delle fascine essicate di erica e i cosidetti “bochi", altri arbusti che non devono essere pressati per garantire una maggiore areazione al fuoco. La costruzione deve avvenire rigorosamente a mano e i fuochisti devono costantemente sorvegliare il cantiere per evitare scherzi ed incursioni da parte degli avversari. Per questo motivo vicino alla pire vengono costruite delle baracche per riscaldarsi dal freddo, controllare il loro lavoro e bere qualcosa in compagnia..."

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






VIDEOGALLERY






























La Spezia, 11 febbraio 2017 - 11/02/2017






Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure