Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Domenica 22 Settembre - ore 21.11

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Uno viola le disposizioni del giudice, l'altro causa incidente da ubriaco

Un 38enne spezzino ricercato da pochi giorni è stato prelevato ad Aulla e finirà in carcere, guai anche per un serbo beccato ubriaco ad Albiano.

dalla lunigiana
Uno viola le disposizioni del giudice, l'altro causa incidente da ubriaco

Lunigiana - È proseguita e procede anche in queste prime settimane del 2019 l’azione massiccia di controllo del territorio da parte dei carabinieri delle Stazioni e dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia della Pontremoli. Il fine settimana appena trascorso, infatti, ha visto un ingente dispiegamento di forze con i militari impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio ad alto impatto che ha riguardato tutto il territorio della Lunigiana, con particolare attenzione ai centri di Aulla e Pontremoli. È nella città del Premio Bancarella che gli uomini e le donne dell’Arma hanno concentrato gli sforzi con i militari della locale stazione, supportati dai colleghi degli altri Reparti della Compagnia, impegnati massicciamente nei controlli allo scopo di prevenire e reprimere i reati. Nel bilancio di questi controlli straordinari figurano due arresti.

Il primo è stato ad Aulla un italiano 38enne che è stato arrestato dai militari della stazione di Aulla in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale della Spezia; l’uomo, che deve scontare un anno e 20 giorni di reclusione per il reato di “Mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice” era ricercato da pochissimi giorni ed è stato rintracciato da militari nel corso del servizio. L’uomo, residente ad Aulla ma originario della Spezia e noto alle forze dell'ordine, si era reso responsabile del reato proprio alla Spezia tra il gennaio ed il maggio 2014.

Il secondo a finire nella rete dei controlli è stato uno straniero originario della Serbia Montenegro anch’egli colpito da un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’appello di Genova. I carabinieri di Albiano Magra lo hanno rintracciato nel corso dei controlli; l’uomo, originario di Genova, è stato condannato per “Guida sotto l’influenza dell’alcool” per fatti commessi a Genova nell’ottobre 2010, quando, alla guida di un auto in stato di ebbrezza alcolica, aveva provocato un incidente nel quale era rimasto coinvolto e ferito anche un minore. Lo straniero, già noto alle Forze dell’Ordine, adesso dovrà scontare 4 mesi di reclusione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News