Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 24 Agosto - ore 13.52

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ragazzo aullese picchiato a Valencia: aggressione omofoba

Il giovane era appena uscito da un locale Lgbt ed è stato preso di mira da un gruppo di sette persone che adesso sono ricercate dalla polizia. Solidarietà e condanna è stata espressa dal sindaco della città spagnola

c'è anche un video
Ragazzo aullese picchiato a Valencia: aggressione omofoba

Lunigiana - Una violenta aggressione a danno di due ragazzi italiani avvenuta a Valencia, uno di questi è di Aulla. Si tratta di Luca, 25 anni, originario della città lunigianese ma residente a Milano, che nella notte tra venerdì e sabato nella città spagnola ha avuto la peggio nel pestaggio che è seguito dopo che lui, insieme all'amico Andrea, è uscito dal locale Lgbt nel quale si trovavano per passare la serata, il "Deseo54".

I due sono stati colpiti da un gruppo di sette persone con calci, pugni, spintoni e offese omofobe. La cosa è stata denunciata direttamente da Luca sul suo profilo Instagram con l'aiuto del portavoce di Gay Center, Fabrizio Marrazzo che ha chiesto l'intervento della Farnesina, il Ministero degli Esteri, «a tutela dei ragazzi, la politica si impegni seriamente contro l'omofobia» ha affermato.

Luca ha postato sul suo profilo social le foto della sua faccia e del suo corpo tumefatti con ferite e lividi. Inoltre, sembrerebbe che nella stessa zona, questo "trattamento" si stato riservato anche a un'altra coppia straniera dallo stesso gruppo, ma fortunatamente è riuscita a scappare su un taxi. L'omofobia in Spagna è reato dal 1995 e la polizia spagnola ha aperto un'inchiesta per individuare i componenti del gruppo. Sul caso è intervenuto anche il sindaco di Valencia, Joan Ribó, che ha condannato il gesto: «Stiamo costruendo una città che è riconosciuta per i valori che ci rendono orgogliosi e sono diametralmente opposti a ciò che rappresenta questa aggressione».

M.B

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News