Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 19 Settembre - ore 22.25

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Cadavere alla Spolverina: alla ricerca di indizi tra abiti e oggetti

Indagini ad oltranza, per capire cosa è successo: ad ora l'ipotesi più accreditata è il malore. Il corpo era stato rinvenuto nei boschi il giorno di Pasquetta.

poche tracce disponibili
Cadavere alla Spolverina: alla ricerca di indizi tra abiti e oggetti

Lunigiana - La squadra Mobile della Questura di Massa sta indagando a 360 gradi sul corpo ritrovato il giorno di Pasquetta alla Spolverina, al confine tra i comuni di Fosdinovo e Carrara. Un cadavere dilaniato dagli animali e che rende particolarmente difficile il riconoscimento. Per ora gli agenti coordinati da Antonio Dulvi Corcione si stanno concentrando sulle poche tracce disponibili: l'orologio indossato dall'uomo, per esempio. Ed è proprio l'orologio a dare un segnale importante: l'uomo sarebbe morto prima del cambio dell'ora. Tracce potrebbero arrivare anche dall'abbigliamento che sarebbe particolarmente curato.

Nessuna denuncia di scomparsa, innanzitutto. E dall'altro lato si lavora sulle denunce di scomparsa presentate negli ultimi tempi per trovare un eventuale riferimento ma anche su questo lato non ci sarebbero indicazioni precise. L'uomo - in teoria - potrebbe essersi allontanato da casa senza però, per svariate ragioni, destare sospetti in amici o parenti. Teoricamente resta ancora aperta la pista dell'omicidio ma ci sarebbero degli elementi che inducono gli inquirenti a procedere cautamente in questa direzione. Prima cosa il fisico dell'uomo: abbastanza massiccio da far immaginare che difficilmente poteva essere spostato con facilità. E poi l'assenza di tracce di sangue rende difficile pensare che l'uomo, già cadavere, possa essere stato trasportato lì, almeno non in modo facile.

Ad ora il malore è la pista più accreditata. L'uomo potrebbe aver trascorso diverse ore nei sentieri per poi essere sorpreso da un malore improvviso: era troppo lontano però per chiedere aiuto. Resta il dubbio del perché non avesse con se un telefono per far partire una chiamata di soccorso ma le possibili spiegazioni sono molte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News