Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 26 Settembre - ore 12.53

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Addio ad Alberto Fumanti, portò la tecnologia nelle case di tre regioni

I funerali si terranno domani 12 settembre a San Caprasio di Aulla alle ore 14.

Addio ad Alberto Fumanti, portò la tecnologia nelle case di tre regioni

Lunigiana - Si è spento dopo lunga malattia Alberto Fumanti, noto commerciante aullese che ha portato la tecnologia nelle case dell’area ligure-tosco-parmense. Titolare dell’emporio specializzato in televisori, hi-fi, elettrodomestici e telefonia, esempio di imprenditoria, Fumanti fu negli anni Settanta sinonimo di trasmissioni a colore (le prime, pagate a rate), di tecnologia. L’annuncio è stato dato sui social dalla figlia Giorgia, celebre cantante residente in Canada, che ha scelto di ricordarlo con foto scattate nel giorno del suo matrimonio in una preghiera multilingue: «Con il cuore a pezzi ti dico vola libero verso la Luce Papà e guidaci sempre verso l’Amore, ti amerò per sempre. La lontananza è estremamente difficile , tua Giorgia. Per favore cari amici inviate una preghiera per il mio papà che ora è diventato un Angelo a volare diritto verso la Luce».

Alberto è padre anche di Federica, attualmente in corsa per le elezioni regionali, e nonno di sei nipoti. I funerali si terranno domani 12 settembre a San Caprasio ad Aulla alle ore 14. Grazie a tutti per le parole dedicate al mio papà, grazie per avermi espresso la vostra vicinanza, il vostro dolore. «La perdita di un genitore è sempre difficile da affrontare» ha scritto la figlia Federica. «Non è facile non poter più dire papà, dover essere una roccia e cercare di essere di conforto per i figli, nella perdita di un nonno, tanto amato, in virtù anche della fragilità che lo contraddistingueva, ma anche nella forza che lo caratterizzava. Sei stato bravo papà a tenere tenacemente duro per tutti questi anni, sarò brava e tenace anche io per non perdere di vista quello che per me è una priorità… i disabili e le loro famiglie. Mi ricorderò di te e della promessa che ti ho fatto, non permetterò più che le persone con disabilità vengano relegate all’ultimo posto. Hai sofferto tanto in un corpo che non ti rispondeva più, mamma non ti ha lasciato solo un momento, eri il suo primo pensiero del mattino e l’ultimo della sera. Ora tutte le tue sofferenze si sono sciolte con il tuo ritorno in un altra dimensione. Nessuno di noi, per quanto forte, è mai preparato a questo momento. Grazie amici per le vostre parole di cordoglio. Dovrebbe essere sempre così tutta la nostra vita: comprensione, amore, aiuto, sostegno al prossimo, e il mondo sarebbe un meraviglioso posto dove vivere.
Cerchiamo di fare emergere sempre la parte migliore di noi stessi, la vita è troppo breve per farci del male gli uni con gli altri. Vi voglio bene».

Toccanti ricordi giungono dal mondo delle radio, a sottolineare la passione e il legame tra tecnologia e musica. Da Stefano Tomè (Radio A): «Ad Alberto un meritato tributo, meritato perché è stato uno dei più grandi commercianti, e imprenditori di Aulla di ogni tempo. Altri hanno saputo sviluppare un bel giro commerciale, ma nessuno era ed è mai più riuscito a portare gente e clienti anche da lontano come da Imperia, Savona, Firenze, Parma, Modena, e forse anche più lontano, a far conoscere Aulla ovunque, a creare un tal giro di clienti che poi facevano girare l’economia aullese andando a prender un caffè in un bar, a pranzare in un ristorante, a visitare una boutique. Quando il suo negozio “Fumanti” era ancora subito dopo il secondo passaggio a livello all’inizio della statale per il Cerretto, indimenticabili le code di auto di clienti, che causa passaggi a livello chiusi per passaggio treni, che a quel tempo fortunatamente arrivavano ancora alla stazione di Aulla centro, o perché i parcheggi davanti al negozio erano pieni, formavano code che arrivavano fino all’inizio delle Lame o verso l’uscita autostrada. Un altro motivo di riconoscenza fu la sua lungimiranza, la sua amicizia a Radio Elle e il suo contributo continuo a Radio Elle come sponsor costante, fedele, e prezioso, fu poi un grande aiuto alla grande crescita della radio stessa aiutandola ad espandersi in zone che partivano da Pisa fino alle 5 Terre. E infine, ma non meno importante l’amicizia e la sincera stima reciproca creatasi fra di noi in tanti anni anni di contatti e vicinanza imprenditoriale e pubblicitaria. Un caro abbraccio a tutta la famiglia, e un abbraccio ad Alberto che sicuramente si è guadagnato un pezzo di paradiso».

Prosegue Marco Profili, presidente della Pro Loco Città di Aulla: «Mi associo al pensiero di Stefano Tomè, Alberto è stato un grande amico, grazie a lui è nata nel 1978 Radio Onda Val Taverone sempre vicino con consigli e suggerimenti vari. Grazie di tutto riposa in pace e le condoglianze a tutta la famiglia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia






FOTOGALLERY




















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News