Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 21 Marzo - ore 23.30

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Torna agli Archivi della Resistenza la "Rassegna per chi non si rassegna"

la dedica di Fogliazza ad Arrigoni
Torna agli Archivi della Resistenza la "Rassegna per chi non si rassegna"

Lunigiana - Questa sera ritorna al Museo Audiovisivo della Resistenza di Fosdinovo, la “Rassegna per chi non si rassegna/5” con una cena-spettacolo: l'omaggio di Gianluca Foglia “Fogliazza” a Vittorio Arrigoni.
"Vittorio. Restiamo Umani" è una narrazione con disegno, musica e contributi video, un atto unico di e con Gianluca Foglia "Fogliazza" e Emanuele Cappa (oud e chitarra), testo di Vittorio Arrigoni. Produzione di Nicola Casalini per Sonirik in collaborazione con A.N.P.I. ATM Milano.
Si inizia alle 18.00 con la presentazione di un progetto di cooperazione in Palestina a cura dell'associazione La Rossa di Lari, dal titolo “Paece&Olives”, in memoria di Paolo Romboli. Salle 19 “aperitivo disegnato” insieme a Fogliazza, che ci racconterà come è nato lo spettacolo teatrale su Vittorio Arrigoni. Alle 20 la cena-sociale (25 euro tutto compreso - 20 euro studenti e precar*) e alle 22 lo spettacolo “Vittorio. Restiamo umani”. Attenzione posti limitati. Info e prenotazioni al 3290099418


“Restiamo umani”. Chiude così Vittorio Arrigoni, Vik per gli amici, assassinato nella notte del 15 aprile 2011 a soli 36 anni, le pagine del suo diario “Piombo Fuso” in cui racconta in prima persona l'assedio di guerra che l'esercito israeliano ha operato ai danni della popolazione palestinese nella Striscia di Gaza. Restiamo umani è l'urlo più forte e necessario che oggi possa essere pronunciato di fronte all'esodo dei richiedenti asilo e alla deriva estremista che dilaga crescente in tutta Europa. La storia di Vittorio Arrigoni viene ripercorsa nella sua umanità, nei viaggi, nel desiderio di dedicarsi alla difesa dei diritti umani. All'estro narrativo ed ai disegni di Gianluca Foglia "Fogliazza" si aggiungono le composizioni musicali originali dell'autore Emanuele Cappa (eseguite dal vivo con l'Oud e la chitarra) e i contributi video tratti dal Dvd di Fulvio Renzi “Stay Human” in cui Egidia Beretta Arrigoni, Stephan Hessel, Moni Ovadia, Roger Waters, Don Gallo e Noam Chomsky leggono alcuni passi del libro-diario di Vik. “Vittorio - Restiamo Umani” è una narrazione di teatro civile, è un messaggio che invoca pace, subito, ovunque vi siano "palestine" nel mondo, ovunque l'odio infiammi la violenza. Lo spettacolo ha debuttato Sabato 20 Ottobre 2018 negli spazi della Rimaflow - fabbrica recuperata di Trezzano sul Naviglio (MI)



Vittorio Arrigoni nasce a Besana in Brianza il 4 febbraio 1975. È attivista per i diritti umani come volontario (Europa, Africa, Medio Oriente). Nel 2002 è in Palestina per la prima volta. Diventerà la sua principale ragione di vita: la difesa dei diritti umani attraverso azioni pacifiche. Attraverso il suo blog, GuerrillaRadio, è sempre più schierato in difesa dei più deboli. Per questo viene inserito nella lista nera degli indesiderabili da Israele. Quando, il 27 dicembre 2008, Israele lancia l’operazione Piombo Fuso, Vittorio è l’unico italiano presente nella Striscia di Gaza. Racconta i giorni della sanguinosa offensiva israeliana in articoli pubblicati da Il Manifesto, scritti in condizioni pressoché impossibili. Vittorio è stato ucciso a Gaza il 15 aprile 2011, a soli 36 anni. Le motivazioni sono tuttora oscure.


“Fogliazza” Gianluca Foglia è nato a Parma nel 1971 città dove vive e lavora. Dopo tanti anni di fabbrica oggi è autore e narratore teatrale, illustratore, fumettista, blogger per Il Fatto Quotidiano, vignettista e autore satirico. Da anni impegnato nel Teatro Civile con progetti sulla memoria e in particolare sulla Resistenza tra i quali ricordiamo nel 2008 “Memoria Indifferente – le Donne della Resistenza” narrazione a fumetti dedicata alle Donne Partigiane (oltre 150 repliche su gran parte del territorio nazionale), nel 2012 “Ribelli come il Sole”, narrazione con musica e disegno dal vivo dedicata alle Barricate Antifasciste di Parma del 1922 e nel 2014 “Officine Libertà – l’Onda della Madonnina” narrazione con musica e disegno dal vivo dedicata al grande sciopero dei tranvieri milanesi del Marzo 1944. Nel 2016 lo spettacolo per bambini "C'è Una Volta", narrazione con oggetti, disegno e musica dal vivo. E’ sposato con Anna con la quale ha due figli: Jacopo e Nicolò. Ha un gatto e due chitarre che non è capace. www.fogliazza.com


Emanuele Cappa suona nello spettacolo la chitarra ha composto le musiche originali. Musicista, Arrangiatore e Compositore ha iniziato lo studio del pianoforte nel 1983 al Conservatorio Arrigo Boito di Parma per poi passare alla chitarra nel 1987. Compone musica originale per numerosi spettacoli teatrali, da segnalare le collaborazioni con la regista Ilaria Gerbella (I Paraventi di Jean Genet - 2003) e Pino l'Abadessa (Canto per non dimenticare - 2011). Nel 2008 inizia il sodalizio artistico con Gianluca Foglia “Fogliazza”, componendo ed eseguendo dal vivo le musiche degli spettacoli: “Memoria Indifferente – le Donne della Resistenza” (che lo porterà in tutta Italia con oltre 150 repliche); nel 2012 “Ribelli come il Sole; nel 2014 “Officine Libertà – l’Onda della Madonnina”; nel 2016 lo spettacolo per bambini “C’è una volta”. Dal 2002 ad oggi è docente di chitarra Jazz nelle Scuole “Estudiantina” e “Araldi” di Casalmaggiore (CR).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News