Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 08 Luglio - ore 23.28

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Rossi in visita ad Albiano, chiesto incontro con Anas e Salt per le rampe

Sopralluogo del presidente della Toscana che non è ancora stato nominato commissario. Ferri critico: "Per ora solo parole, e il tempo passa".

Rossi in visita ad Albiano, chiesto incontro con Anas e Salt per le rampe

Lunigiana - Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, in accordo con il Comune di Aulla e la Provincia di Massa-Carrara, convocherà la prossima settimana un incontro con Anas e Salt per avviare il percorso che porterà alla realizzazione delle rampe sulla A15 Parma-La Spezia che consentiranno di risolvere temporaneamente i disguidi che sta subendo la popolazione di Albiano Magra (Aulla) e di Monte di Valli (Podenzana) a causa dall’interruzione del ponte di Albiano Magra crollato l’8 aprile scorso.

Lo ha comunicato lo stesso presidente Rossi durante il sopralluogo che ha fatto oggi ad Albiano Magra. Pur in assenza della nomina a commissario, che Rossi ricorda di non avere ancora ricevuto, il presidente della Regione si è incontrato con il sindaco di Aulla Roberto Valettini, il consigliere regionale Giacomo Bugliani e altri rappresentanti locali per discutere e verificare insieme le varie ipotesi sul tavolo per la ricostruzione del ponte e la mitigazione delle criticità dovute all’interruzione della viabilità.

L’incontro è avvenuto in Comune. Successivamente Rossi e Valettini hanno effettuato un sopralluogo ad Albiano con incontro dei rappresentanti della frazione. Valettini ha ribadito l’urgenza dell’allestimento delle rampe e confermata la necessità di costruzione del ponte definitivo. Poi il primo cittadino è tornato sulla «necessità assoluta» della presenza di un medico e di un infermiere del 118 ad Albiano ricevendo finalmente assenso da parte del presidente.

«Ho fortemente voluto l'incontro di stamani, perché sui tempi e sui modi della ricostruzione del ponte di Albiano serve estrema chiarezza – commenta Bugliani – e questa mattina il confronto che il nostro territorio ha avuto con il presidente della Regione è servito proprio a questo. Enrico Rossi non è stato ancora formalmente incaricato quale commissario straordinario per la ricostruzione del ponte, ma ha già dichiarato che, una volta investito della funzione, farà tutto quanto occorre per seguire le indicazioni delle amministrazioni locali e dei cittadini. La soluzione temporanea da adottare non può che essere quella delle rampe autostradali sulla A15 e di questo è convinto anche Enrico Rossi. No a ponti provvisori che non hanno nessun altro effetto se non quello di dilatare i tempi di realizzazione del ponte definitivo. Il sì di Rossi su questo tema è una vittoria di tutti».

E sulla visita di Rossi interviene con parole dure il deputato di Italia Viva, Cosimo Ferri: «Per ora solo parole, idee confuse e il tempo passa. Noi non ci stiamo e siamo molto preoccupati sui tempi e sui progetti. Chiediamo chiarezza. La visita del presidente della Regione Toscana ad Aulla ed Albiano Magra per il crollo del ponte, non ha portato buone notizie. Il commissario, la cui nomina deve essere ancora formalizzata, chiede già più poteri. Siamo d’accordo sui poteri speciali al commissario, qui si sta rallentando tutto. È da tempo che chiediamo un piano shock per sbloccare i cantieri e che troviamo un muro nella ministra De Micheli che non predilige l’idea dei commissari con poteri speciali, come ha dichiarato in più occasioni “il modello Genova non è replicabile” e noi le chiediamo perché? Noi vogliamo proprio quel modello. Non vogliamo però passerelle politiche chiediamo fatti, idee chiare e rapide. Nessun progetto concreto, tempi lunghi per la ricostruzione definitiva del ponte definitivo. Una delusione, altro che sblocca cantieri, la ministra De Micheli intervenga con i fatti, ha la responsabilità politica di dare risposte concrete e di trovare le soluzioni giuste senza sprecare denaro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News