Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Settembre - ore 21.47

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ponte di Albiano, il comitato: "Cosa rallenta le rampe sulla A12?"

Sulla A15 tempi più rapidi

Lunigiana - “Fa molto piacere apprendere che le rampe sull’A 15 sono state progettate, hanno superato tutte le varie autorizzazioni previste (conferenza dei servizi, Vas...) in tempi record e, di conseguenza il cantiere sarà aperto a breve visto che i lavori sono già stati assegnati alla ditta Vaira Costruzioni, che ha già posizionato un proprio container sotto il cavalcavia dell’autostrada nei pressi del cimitero di Albiano. I circa 4.000 abitanti e le circa 60 aziende di tale frazione del Comune di Aulla potranno, entro la fine del 2020, uscire dall’isolamento post crollo del ponte e recarsi in Lunigiana, entrando in autostrada fino a a Santo Stefano di Magra. Quindi quando c’è la volontà tutto è possibile”. Lo afferma in una nota il Comitato viabilità “Due fiumi”, commentando le notizie delle ultime ore relative al ripristino della normalità per la media Val di Magra, la cui viabilità è stata resa monca dal crollo del ponte di Albiano lo scorso 8 aprile.

"Alla luce della premessa - proseguono dal comitato - non comprendiamo come non si possa far partire analogamente il cantiere per le rampe sull’A12, visto che esiste già il progetto, sono state acquisite tutte le autorizzazioni, esiste il finanziamento, manca, a nostro avviso, solo l’individuazione della ditta cui assegnare l’appalto relativo con tempi di realizzazione, ci dicono, molto più rapidi rispetto alle rampe sull’ A15. La “ratio” della nomina del sub commissario Monica Paganini aveva lo scopo di evitare che la situazione viaria della Bassa Val di Vara, con l’inizio delle scuole e della, auspicata, ripresa in pieno delle attività diventasse esplosiva per le attuali 900 aziende presenti nella piana di Ceparana, ad oggi impossibilitate a programmare la propria attività sia nel ricevere gli approvvigionamenti necessari, sia nel consegnare i propri prodotti, e sui circa 40.000 cittadini impossibilitati a spostarsi, a vario titolo, senza condizionamenti. Al momento l’unica possibilità di eliminare o, meglio, mitigare l’emergenza viabilità della Piana di Ceparana è rappresentata dalla costruzione delle rampe sull’A12. Pertanto invitiamo il sub commissario a rappresentarci gli eventuali ostacoli che le impediscano di emulare l’operato del commissario Rossi per quanto attiene le rampe “toscane” consentendoci di stare al suo fianco nel comune interesse. A tal fine evidenziamo per l’ennesima volta l’impegno preso dal sottosegretario al Mit, Roberto Traversi, unico componente ligure del Governo, affinché si tramuti in un aiuto concreto al sub commissario nominato.
Il tempo stringe non possiamo attendere che ulteriori ritardi non consentano di restituire ai cittadini, ai lavoratori, agli studenti della Bassa Va di Vara il diritto alla libera circolazione, alla libera impresa, al lavoro, allo studio ed alla salute.
Ulteriori ritardi nelle decisioni graveranno sulle scuole. Tra questi si devono considerare gli studenti di tale comprensorio che frequentano gli istituti secondari di secondo grado, le cui sedi si trovano a La Spezia e Sarzana".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia




FOTOGALLERY






















Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News