Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 26 Novembre - ore 22.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Ponte Albiano, il comitato: "Sette mesi di tempo perso"

"Ci sono gli strumenti legislativi e le soluzioni tecniche per risolvere le gravi criticità della viabilità".

L'appello

Lunigiana - Il comitato spontaneo 'Viabilità due fiumi', costituitosi lo scorso maggio, torna a farsi sentire per chiedere soluzioni al crollo del ponte di Albiano dello scorso aprile. “Dall'incontro con l’Ad di Anas Massimo Simonini, svoltosi il 30 Ottobre scorso, presenti i parlamentari spezzini e i sindaci del territori , così come concordato nella riunione del 10 ottobre svoltasi nel centro sociale di Ceparana, si é appreso che i lavori di rimozione delle macerie del ponte dall’alveo del fiume Magra avranno inizio il 15 Novembre p.v., oltre sette mesi dal crollo del ponte di Albiano; le rampe sulla A15, non saranno costruite perché, dopo mesi di annunci, sono emersi problemi tecnici insormontabili per la loro realizzazione; le rampe sulla A 12 . a memoria dell’ Ad di Anas, non sono mai state oggetto di valutazione; Monica Paganini, sindaca di Arcola, non è mai stata nominata sub commissario ed il Commissario Rossi è decaduto dall’incarico in quanto non più Governatore della Toscana. Per quanto riguarda la ministra Paola De Micheli , forse distratta dalla campagna elettorale in Toscana ed impegnata nel programmare il potenziamento dei trasporti urbani prima dell’aperture delle scuole, non ha mai risposto alle lettere con cui i sindaci della Bassa Val di Vara richiedevano il suo intervento a favore della viabilità di quel territorio inserendolo tra le emergenze nazionali, presupposto essenziale per avviare velocemente i lavori”.

“Emerge chiaramente – conclude la nota del comitato - come, a sette mesi dal crollo del ponte di Albiano, coloro i quali dovrebbero gestire le infrastrutture sia per responsabilità politica (Mit) che tecnica (Anas) hanno sostanzialmente perso tempo, ignorando i problemi reali di 40mila (di cui 4mila residenti di Albiano Magra) e 960 aziende (di cui 60 aziende di Albiano). Il Comitato, per l’ennesima volta ribadisce con forza che ci sono le soluzioni tecniche e gli strumenti legislativi (Decreto “Semplificazioni” recentemente convertito in Legge) per risolvere la grave criticità della viabilità della Bassa Val di Vara e bypassare la situazione di stallo. Quest’ultima potrebbe essere sbloccata con la nomina di un commissario vero con poteri adeguati e il compito specifico di risolvere la viabilità della Bassa Val di Vara realizzazione immediata delle rampe sull’A12 ed apertura del cantiere della Bretella Ceparana- Santo Stefano Magra. In conclusione rivolgiamo un accorato appello a i rappresentanti degli imprenditori, i sindacati, le associazioni ed i consiglieri regionali spezzini affinché facciano squadra con i parlamentari spezzini ed i sindaci della Bassa Val di Vara (come è successo a Genova) per fare pressioni continue su chi ha competenza per intervenire sulla reale emergenza di questo territorio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News