Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 22 Settembre - ore 21.27

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Eccidio di Valmozzola, il Comitato della Resistenza alla commemorazione

Eccidio di Valmozzola, il Comitato della Resistenza alla commemorazione

Lunigiana - Sabato 17 marzo 2018 si è tenuta la commemorazione dell’eccidio dei partigiani a Valmozzola, avvenuto il 17 marzo 1944 per mano dei nazifascisti. Alla manifestazione, organizzata dal Comune di Valmozzola e dalle associazioni partigiane ANPI, FIAP, FVL, APC e ALPI, è intervenuto come oratore ufficiale il Professor Paolo Galantini, copresidente del Comitato Unitario della Resistenza della Spezia.
Tra le delegazioni presenti si segnala quella degli studenti che hanno portato il vessillo del Liceo Classico Lorenzo Costa nel particolare ricordo di Ubaldo Cheirasco loro predecessore tra i banchi dello storico istituto spezzino.
Erano inoltre presenti i Labari del Comune della Spezia e di altri comuni della nostra provincia così come di quella di Parma.
Gli enti, le associazioni e i cittadini coinvolti dopo aver assieme raggiunto il comune del parmense che ospita il luogo della feroce rappresaglia che vide l’uccisione di otto giovani partigiani, hanno costituito un appassionato corteo che si è spostato poi in chiesa per la celebrazione della messa.
Dopo l’omelia del parroco Don. Angelo Busi che nello spirito della prossima lettura domenicale ha paragonato i giovani caduti al seme che pur deve cadere per fecondare la terra, è stata data lettura della “Preghiera del ribelle per amore” composta dal partigiano Beato Prof. Ten. Teresio Olivelli. Dopo il sentito saluto del Sindaco Claudio Alzapiedi che ha tenuto a rimarcare l’importanza attuale dei valori della Resistenza, il Prof. Galantini ha pronunciato la sua orazione nella quale ha sottolineato, in particolare, come nello spirito di quei giovani partigiani fosse tutto presente il patrimonio valoriale di quella che di lì a poco sarebbe diventata la nostra Repubblica, un patrimonio di idee che fonda le sue radici nel primo Risorgimento ma che comprende in senso lato il quotidiano, se vogliamo cristiano, donarsi al prossimo.
Nel pomeriggio si è tenuta la visita al museo della Resistenza di Valmozzola nella cui sala conferenze l’ex Sindaco della Spezia Giorgio Pagano ha presentato il suo libro “Sebben che siamo donne” scritto a quattro mani con Maria Cristina Mirabello. Nel libro i due autori, anch’essi ex studenti del Liceo Costa hanno voluto raccontare il fondamentale e indispensabile contributo delle donne alla Resistenza dello Spezzino.
L’eccidio di Valmozzola fu preceduto dall’assalto ad un treno in sosta nella stazione della cittadina una carrozza del quale era occupata da nazifascisti.
A seguito di tale atto avvenuto il 12 marzo 1944 vi fu una immediata e feroce reazione con la fucilazione il 17 marzo dello stesso anno degli 8 giovani prigionieri partigiani celebrati nella cerimonia.

Giada Carolini, Francesca Piastri, Francesco Ferrari
Studenti del Liceo Classico Lorenzo Costa

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News