Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 26 Gennaio - ore 21.58

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Covid, in Lunigiana parte la campagna vaccinale per gli ultraottantenni

impegnati 300 operatori
Covid, in Lunigiana parte la campagna vaccinale per gli ultraottantenni

Lunigiana - Prenderanno il via, in Lunigiana, le vaccinazioni contro il virus Covid-19 a beneficio del personale sanitario territoriale. La campagna partirà domani, 14 gennaio.
A questo ulteriore step seguirà l’inizio della vaccinazione degli anziani con oltre 80 anni di età.
La vaccinazione verrà effettuata presso i presidi distrettuali di Aulla (Casa della Salute di piazza della Vittoria) e di Pontremoli (porta Parma).
Sono circa 300 gli operatori sanitari impiegati sul territorio lunigianese che si vaccineranno da domani.
L’obiettivo è vaccinarli tutti nel giro di pochi giorni, visto che saranno somministrati 10 vaccini all’ora per 4 ore al giorno in ognuno dei due presidi distrettuali.
“Stiamo anche esplorando la possibilità di diffondere capillarmente sul territorio il piano vaccinale, che, quando sarà a regime, ci consentirà di effettuare 10mila vaccinazioni al mese” spiega il direttore della Società della Salute della Lunigiana, Amedeo Baldi, il quale annuncia che è stata pubblicata una manifestazione di interesse per reclutare infermieri, medici e personale amministrativo a supporto della campagna vaccinale.
Infatti, saranno riorganizzate le attività e gli spazi all’interno della Casa della Salute di Aulla, in modo da rendere possibile arrivare a somministrare il vaccino 10 ore al giorno con il supporto di ulteriore forza lavoro esclusivamente dedicata a questo compito.
“Un grande sforzo” lo definisce Baldi, essendosi reso necessario rimodulare e riadeguare completamente i servizi al fine di contrastare la diffusione del virus, poiché prima della pandemia sul territorio era presente una organizzazione essenziale per la prevenzione delle malattie infettive diffusive.
“Prova ne è il fatto che nelle RSA lunigianesi abbiamo già vaccinato oltre l’80% degli anziani ospiti – sottolinea Baldi – e potremo arrivare a completare la copertura vaccinale grazie all’approvazione della nuova normativa, che facilita la raccolta del consenso informato delle persone con deficit cognitivi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News