Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 20 Ottobre - ore 08.17

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Verso il Dpcm, Toti: "Giovani e commercianti, stop prendersela con loro"

Domani la riunione del Comitato tecnico scientifico. Il gov attacca Roma. Il ministro Speranza: "La chiave è il comportamento dei cittadini".

"Assumere poliziotti"

Liguria - "I contagi Covid crescono in tutta Italia ed è giusto pensare a misure, soprattutto in specifiche aree, per contenerli. Ma c’è un’altra cosa che non cresce: il Prodotto Interno Lordo. Siamo a meno 10%. Che vuol dire tanta gente che non lavora e tanta gente che perderà il lavoro". Lo afferma il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti. "Stiamo attenti a ventilare a casaccio, come sento da tutta la mattina sui notiziari, misure restrittive non ancora decise - continua -. Tutto ciò alimenta incertezza e noi abbiamo bisogno di certezze. Non solo, sento sempre prendere di mira gli stessi obiettivi: i giovani, gli aperitivi, i ristoranti, i locali, quasi che insieme alla pandemia si volesse anche punire, moralisticamente, chi ha il coraggio di uscire e fare la sua vita. Attenzione: in quei locali, bar, negozi, ristoranti lavorano centinaia di migliaia di persone che pagano le tasse e mantengono le proprie famiglie".

"Perché - si domanda il gov - non si pensa piuttosto ad assumente nuovi agenti per i controlli? Nonostante i proclami, a Genova non è arrivato un agente in più e le regole spesso impediscono di usare anche tutti quelli che già abbiamo. Perché ancora non ho visto un gigantesco piano di incremento dei trasporti pubblici? Treni e autobus sono sempre gli stessi e non ci sono risorse nazionali per aumentarli. E poi perché non si rafforza la sanità di frontiera invece di caricare tutto sulle Aziende sanitarie delle Regioni? Solo piccoli suggerimenti, anche se capisco che sia più facile e più comodo non fare nulla e continuare a prendersela con i più deboli, con i commercianti e con i giovani".

Secondo indiscrezione, nel nuovo Dpcm, in arrivo il 15 ottobre, ci sarà un divieto di assembramento davanti a bar, pub, ristoranti e locali vari. Si valutano anche, nel caso di particolari incrementi della curva del contagio in determinate zone, lockdown locali e temporanei su scala provinciale, e anche decurtazioni degli orari di apertura dei locali nonché norme per le feste private. Secondo il ministro della salute Roberto Speranza, "le misure contano ma quello che è veramente decisivo sono e restano i comportamenti delle persone - ha affermato oggi a Catania -. Io penso che la scienza in un tempo congruo ci darà risposte incoraggianti. Io sono ottimista non sono pessimista, la battaglia l'umanità la vincerà. Presto non significa però domani mattina e neanche tra pochissime settimane ma con tutta probabilità nella prima parte del 2021. Quindi abbiamo una fase di resistenza e di convivenza dove purtroppo non abbiamo ancora il vaccino, non abbiamo ancora cure risolutive e quindi in questi mesi non mi stancherò mai di dire che i comportamenti delle persone sono la vera chiave essenziale: mascherine, distanziamento e lavaggio delle mani sono le armi che abbiamo". Domani riunione del Comitato tecnico scientifico, passaggio del tutto rilevante nell'ottica della stesura definitiva del Decreto presidenziale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News