Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 21 Agosto - ore 15.35

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Tpl, Berrino esulta: "Efficientamento e lotta ai portoghesi"

Approvato il Programma regionale dei servizi di trasporto pubblico regionale e locale per il triennio 2017-2020.

Tpl, Berrino esulta: `Efficientamento e lotta ai portoghesi`

Liguria - Una nuova ripartizione del Fondo regionale dei trasporti sui quattro ambiti territoriali, la definizione del livello dei servizi minimi su gomma per ogni ambito, la proposta di un modello di produzione chilometrica minima e la lotta all'evasione tariffaria attraverso la realizzazione del sistema di bigliettazione elettronica. Sono queste le principali novità comprese nel Programma regionale dei servizi di trasporto pubblico regionale e locale per il triennio 2017-2020 approvato oggi dal consiglio regionale con 16 voti a favore (maggioranza di centrodestra) e 13 contrari (minoranza). Soddisfatto l'assessore regionale ai Trasporti Gianni Berrino: “Nonostante i tagli da 6 milioni di euro di finanziamenti al tpl ligure da parte del governo – spiega l'assessore – attraverso il programma varato puntiamo a una migliore ed efficace gestione del servizio di trasporto su scala regionale e una più equa ripartizione territoriale, che, al contrario di quanto dichiarano alcune frange dell'opposizione, non penalizza nessuna realtà locale ma punta sull'efficientamento. I criteri serviranno alla messa a gara dei bacini provinciali. Inoltre, attraverso il nuovo sistema di bigliettazione elettronica, per la cui realizzazione è stata aperto un bando di gara europeo, prevediamo risparmi per gli utenti, la possibilità di una migliore pianificazione dei servizi e l'abbattimento drastico dell'incivile e dannoso fenomeno del portoghesismo. Il sistema di bigliettazione elettronica prevede l'integrazione del ticket gomma-ferro: l'obiettivo per l'entrata in funzione del nuovo biglietto è il 2019, su tutto il territorio regionale”. L'assessore Berrino infine commenta l'atteggiamento tenuto in aula dai rappresentanti del Movimento Cinque Stelle: “Come sempre – dice l'assessore Berrino – i consiglieri grillini, a corto di argomenti nel merito, hanno la brutta abitudine di azionare la macchina del fango: zero proposte, zero argomenti, ma solo accuse fantasiose che, come abbiamo visto dagli ultimi risultati elettorali, hanno stufato i cittadini”.

Giovanni Lunardon (Pd) ha criticato il provvedimento, affermando che presenta numerose contraddizioni: ha evidenziato che il programma non si pone, tra gli obiettivi, il miglioramento del servizio e neppure quello di aumentare il numero degli utenti. «Non c’è – ha detto – alcun obiettivo di qualità». Il consigliere ha, inoltre, rimarcato che il programma si basa su costi standard  riferibili al 2012 e, quindi, - ha puntualizzato – non tiene conto del contratto collettivo nazionale e dell’aumento del  costo del gasolio.  «Tutele previsioni rischiano di essere viziate da questo fatto» ha concluso, sottolineando poi che anche la parte relativa al monitoraggio sarebbe da riconsiderare.

Marco De Ferrari (Mov5Stelle) ha definito il piano «un documento con una visione solo economicista» e che non potenzia il servizio.«Questo documento è rimasto integro in tutta la sua aridità – ha aggiunto - nonostante il lungo percorso in commissione». Il consigliere ha definito «spezzatino» la divisione in quattro lotti; il piano, inoltre, non garantirebbe i servizi minimi essenziali. De Ferrari ha criticato gli alti costi previsti per attuare la bigliettazione elettronica che sarebbe «solo uno spot elettorale», mentre quelle risorse – ha spiegato - avrebbero potuto essere utilizzate per rinnovare il parco automezzi. Forti critiche sono state espresse, infine, sull’orientamento ad appaltare le linee collinari e ha paventato il rischio di un progressivo abbandono del trasporto pubblico da parte degli utenti. «In questo documento – ha concluso – non appare quindi una visione di ampio respiro».

Gianni Pastorino (Rete a Sinistra- Libera-MENTE Liguria) ha dichiarato che la questione pare sia stata affrontata da un punto di vista ragionieristico, «poiché non si tiene conto degli elementi di qualità e sviluppo» e ha puntualizzato che non sono previsti obiettivi di qualità. Pastorino, riferendosi ai costi standard, a suo avviso non aggiornati,  ha detto che si rischia di avere un programma non più adeguato ai tempi, sotto diversi punti di vista: «Si fa un conto previsionale – ha concluso - non aggiornato e non credibile».

Francesco Battistini (Rete a Sinistra- Libera-MENTE Liguria) ha annunciato il voto contrario, sottolineando che il  piano non coglie importanti sfide che avvicinerebbero gli utenti al trasporto pubblico. In primo luogo, a suo avviso, bisognerebbe puntare sull’ ecosostenibilità e all’utilizzo di mezzi ad idrogeno ed elettrici. Secondo Battisitni bisognerebbe non tagliare le corse, ma renderle più capillari ed andare verso una tariffazione più abbordabile . Secondo il consigliere, inoltre,  manca una reale integrazione ferro-gomma e occorrerebbe pensare alle fasce più deboli, provvedere anche  all’abbattimento di barriere architettoniche  per permettere agli utenti disabili di accedere autonomamente al servizio.«Invece – ha detto – qui si parla solo di bilancio».        

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure