Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Maggio - ore 22.53

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Toti: "La legge di stabilità della Liguria è anticongiunturale"

Il governatore sicuro: "In un paese che continua a non crescere, questa regione continua a farlo un poco di più degli altri".

Toti: `La legge di stabilità della Liguria è anticongiunturale`

Liguria - "Sarà un anno molto importante per la regione come testimonia il DEF, in cui verrà sistemata l'intera finanza pubblica della regione e in cui verranno razionalizzati gli immobili, in cui continueremo con il nostro piano di investimenti per la messa in sicurezza del territorio, sulla comunicazione, e sul miglioramento architettonico e paesaggistico per sviluppare l'enorme risorsa che è il turismo. Tutto questo in un quadro di compatibilità di finanza pubblica dettata dal governo Renzi assai sgradevole per le regioni e per le fasce più deboli dei cittadini, visto che stiamo parlando attualmente di finanza regionale senza avere un testo di finanza nazionale che non è stato ancora presentato alle Camere": lo ha detto il Presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti a margine della discussione in consiglio regionale del Documento di Programmazione Economico-Finanziaria 20172019.

Tagli
- "Il governo si stia apprestando a portare avanti 2 miliardi e 700 milioni di tagli sul non sanitario delle regioni che vorrebbe dire quasi il completo azzeramento degli aiuti alle categorie deboli:dai fondi per il sociale, al diritto allo studio, fino alla formazione professionale e cioé radere al suolo, ancora prima del referendum che Renzi perderà, il potere delle regioni di aiutare la gente che è in seria difficoltà". "E non confondano – ha aggiunto - i 113 miliardi di euro di incremento del fondo sanitario nazionale che servono solo a coprire costi già preventivati che eccedono quella somma. In un quadro molto serio e grave di finanza pubblica, stiamo comunque elaborando documenti di economia che restano espansivi e mirati alla tutela del territorio, al riassetto dei problemi idrogeologici, al riordino della protezione civile, alla rivisitazione del tema della finanza regionale e all'avvio del fondo strategico per le imprese. A testimonianza che in un paese che continua a non crescere, questa regione continua a essere anticongiunturale e a crescere un poco di più del resto del paese. Su tutto il resto andiamo avanti decisi, diritti e spediti come abbiamo programmato nella nostra legge sul Growth Act, sulla crescita, contenuta nel documento di programmazione economico finanziaria della regione, che qualcuno ha letto in modo distratto evidentemente".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure