Città della Spezia Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Aprile - ore 09.10

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Strappo Lega, Toti: "Rischio Regione? Non drammatizziamo"

Il presidente forzista: "Non credo Salvini voglia allearsi con i Cinque stelle, poi magari interpreto male io".

Strappo Lega, Toti: "Rischio Regione? Non drammatizziamo"

Liguria - Riparte stamattina alle 10.30 la partita dell'elezione dei presidenti di Senato e Camera. Com'è noto ieri la Lega Nord ha votato Anna Maria Bernini (Forza Italia) come seconda carica dello Stato, scatenando l'ira di Silvio Berlusconi (che ha parlato di "atto ostile"), il cui candidato era Paolo Romani. Sgradito al Movimento cinque stelle, che invece voterebbe la Bernini, la quale tuttavia si è auto esclusa dai giochi. Tensione alle stelle tra Forza Italia e Lega Nord. Una carta lenitiva potrebbe essere la senatrice di Forza Italia Maria Elisabetta Casellati. Ma nulla è sicuro e il banco del centrodestra potrebbe saltare, con Forza Italia - che potrebbe insistere su Romani - messa all'angolo dalle affinità elettorali, se non elettive, tra Carroccio e Cinque stelle. E i pentastellati si apprestano a eleggere il presidente della Camera: con ogni probabilità toccherà a Riccardo Fraccaro. Sacrificato il grillino 'di sinistra' Roberto Fico.
Vista la fumata nera, ieri, dei primi due scrutini, stamattina al Senato si procederà a una terza votazione, nella quale sarà sufficiente la maggioranza assoluta dei presenti, computando tra i voti anche le schede bianche. Se anche in questo caso nessuno risulterà eletto, si andrà al ballottaggio tra i candidati che più votati (in caso di parità, palla al più anziano). Alla Camera stamani invece di vota per la quarta volta, si passa dai due terzi alla maggioranza assoluta dei voti.

La versione di Toti

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, che ha definito "scontata" la sdegnata reazione di Berlusconi, non è certo tra gli esponenti di Forza Italia che in queste ore hanno attaccato duramente la Lega Nord.

"Paolo Romani, come anche la Bernini, ha tutte le credenziali per fare il presidente del Senato ed è odioso il pregiudizio dei Cinque stelle su di lui. Grillo fa politica e ha avuto problemi con la giustizia per cose più serie - ha dichiarato il gov, ieri sera, ospite di Bianca Berlinguer a Carta Bianca -. Forza Italia giustamente rivendica la seconda carica dello Stato, essendo Salvini il candidato premier in pectore. Auspico che i nostri leader si parlino trovando un candidato di Forza Italia che vada bene, coinvolgendo nel confronto i grillini, tenendo presente anche i loro punti di vista, seppur lontani dai nostri. Poi se i Cinque stelle invece convergeranno su Romani sarò il primo a esserne felice".
Secondo Toti, quindi, "bisogna provare a dialogare con il Movimento pur non condividendo nessun loro punto di vista, va trovato un canale di dialogo, soprattutto vista la difficile situazione del Paese".

Su eventuali e disastrose ripercussioni sulle amministrazione regionali di un governo Lega-Cinque stelle, Toti tende "a non drammatizzare. Non credo sia questo il disegno di Salvini, poi magari lo interpreto male io. Un governo con i Cinque stelle francamente non lo vedo. Io ho fatto campagna nei per Forza Italia al fianco della Lega, ho detto e sostenuto cose molto lontane da quelle che sostengono i grillini. Ora giochiamo alle figurine di Camera e Senato, ma poi quando si governa le cose sono più complicate. Flat Tax o Reddito di cittadinanza? Ius Soli o no?".

Toti ha chiuso dicendo che "deve essere messa attenzione nel dialogo - se possibile - con i Cinque stelle a non creare quell'asse con la sinistra, non voluto dagli elettori, che porti a un governo Movimento-Pd che taglierebbe del tutto fuori il 37 per cento del centrodestra. Ad oggi questa è un'ombra che vedo più pericolosa di un centrodestra al governo con i Cinque stelle".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News