Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Maggio - ore 22.53

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Scuole inagibili, il M5S incalza la Regione

Scuole inagibili, il M5S incalza la Regione

Liguria - Stamani in consiglio regionale Andrea Melis (Mov5Stelle) ha presentato un’interrogazione, sottoscritta anche dagli altri consiglieri del gruppo, in cui ha chiesto alla giunta se sia impegnata sulla programmazione del nuovo Piano Regionale Triennale degli interventi di Edilizia Scolastica per gli anni 2018/2020 e se gli interventi presenti nella graduatoria del piano precedente verranno inseriti nel nuovo programma triennale o se le amministrazioni interessate dovranno presentare una nuova domanda. Melis, rilevando le carenze strutturali riscontrate presso la fonte “Edilizia Scolastica Regione Liguria” e le priorità definite nella legge regionale 19 del 4 novembre 2004, n. 19, con cui la Regione Liguria programma gli interventi di edilizia scolastica, ha chiesto, inoltre, di intervenire con misure straordinarie per  garantire l’adeguamento alle norme vigenti in materia di agibilità, sicurezza,  igiene e  eliminazione delle barriere architettoniche delle strutture scolastiche liguri.

"Il 59% degli edifici scolastici liguri sono considerati inagibili e inabitabili - dichiara il grillino -. Il 38% non è autorizzato a somministrare pasti; oltre il 36% delle strutture è ancora in amianto. Visto lo stato in cui versano molti degli oltre 800 edifici scolastici della nostra regione, la priorità verte sulla capitalizzazione dei pochi fondi disponibili per la ristrutturazione nelle tante, troppe, scuole che hanno carenze strutturali gravi. Con quest'interrogazione abbiamo chiesto alla Giunta un serio e approfondito monitoraggio sull'edilizia scolastica ligure, sfruttando tutte le proprie competenze per mettere a norma gli edifici e intercettare nuovi fondi, in primis quelli europei" Il consigliere pentastellato pone, in partcolare, l'accento sul Piano triennale degli interventi di edilizia scolastica per il 2018-2020. "Si tratta di un fondo strutturale chiave - spiega Melis - Abbiamo chiesto all'assessore Scajola di garantire un accesso diretto a chi è rimasto fuori dall'erogazione dei fondi del piano precedente, senza ricominciare tutta la trafila. Al contempo deve essere mantenuto costante e aggiornato lo screening degli edifici scolastici per adottare interventi mirati e veloci".

L’assessore all’edilizia, Marco Scajola, ha l’altro spiegato che, a seguito dell’approvazione del  Piano Regionale Triennale degli interventi di edilizia scolastica per gli anni 2015-2017  per un importo complessivo di oltre 23 milioni di euro, ad oggi sono stati cofinanziati gli interventi relativi alle annualità 2015-2016 per un importo di oltre 18 milioni di euro. Quindi nell’annualità 2017 sarà possibile cofinanziare  interventi per l’importo residuo. Restano, pertanto, in graduatoria altri interventi. "In attesa di indicazioni specifiche da parte del Governo e di poter definire un quadro delle risorse disponibili – ha aggiunto Scajola - si ritiene che la collocazione in graduatoria possa rappresentare un elemento premiale  per ottenere finanziamenti a valere sulla programmazione futura". Scajola ha detto in aula di avere inviato una lettera a ministro Costa per evidenziare la critica situazione delle scuole liguri, in larga parte costruite prima del 1975, sottolineando l’importanza di fondi per effettuare la manutenzione e ribadito la necessità di avere una precisa anagrafe degli edifici scolastici: con questo scopo lo scorso 19 settembre l’assessorato ha inviato una comunicazione ai Comuni per invitarli nuovamente a fornire i dati relativi alle scuole presenti sui loro territori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure