Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Settembre - ore 10.39

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Sansa: "Non siamo contrari alle opere, si realizzino quelle necessarie"

Il candidato Pd-M5S: "Quali opere vedete realizzate da Toti in questi cinque anni? Nessuna". E sullo Spezzino: "Parlato con De Micheli: lavori Variante Aurelia ripartiranno entro l'anno, Pontremolese in testa alle priorità del governo".

la campagna elettorale è già partita
Sansa: "Non siamo contrari alle opere, si realizzino quelle necessarie"

Liguria - Chi è davvero l'uomo dei no? La candidatura di Ferruccio Sansa come rappresentante di Pd-M5S e sinistre è cosa fatta da alcuni giorni e per il giornalista del Fatto Quotidiano inizia una lunga corsa sino all'appuntamento del 20-21 settembre quando saranno le urne a dire se sarà stato in grado di compiere un miracolo politico o meno. Intanto però con quell'auto-interrogativo iniziale Sansa cerca di "correggere" il pensiero comune, quello su cui ha iniziato, da subito a battere, il suo avversario Giovanni Toti. Divide le sue considerazioni in punti, concedendosi innanzitutto una freddura diretta proprio al presidente uscente: "Stamattina venendo a Genova prenderete la Gronda di Toti? Qui più che una questione di opere è un problema di senso delle parole: io sono l'uomo delle opere, dice Toti. Chiedo a voi: quali opere vedete realizzate da Toti in questi cinque anni? Nessuna. Il ponte - che è un discorso a parte perché sostituisce il Morandi crollato - è stato realizzato dal Governo e dal commissario Bucci. Toti non c'entra: lui ha inaugurato i lavori per lo scolmatore, peccato che siano merito della giunta Doria. Per il resto Toti non ha fatto niente, ecco il punto".

Fin qui la considerazione preliminare, poi Sansa attacca sui dettagli, partendo dal nodo ferroviario di Genova che "doveva esere pronto nel 2018 e siamo slittati al 2023". Rivela l'incontro con il ministro De Micheli che ha portato a Genova un dossier con 21 opere da realizzare in Liguria. A lei Sansa racconta di aver spiegato la necessità di accelerare il completamento dei lavori di adeguamento e velocizazzione della linea ferroviaria Torino/Milano-Genova. "La scadenza che prevede l'attivazione della prima fase dell'opera per il 2024 non è sufficiente. Ho chiesto che si intervenga in ogni sede per accelerare la realizzazione di un'opera decisiva per avvicinare la Liguria e i liguri alle città della pianura e al lavoro. Mi sono state date precise rassicurazioni in questo senso e non mollerò la presa. Mentre in cinque anni di amministrazione Toti abbiamo avuto soltanto un treno Frecciarossa che riduce i tempi di percorrenza di una manciata di minuti". Passaggi sul terzo valico, gronda, tunnel Val Fontanabuona ma, sempre in tema di infrastrutture legate al tema dei trasporti, Sansa tocca temi che escono dal contesto del capoluogo regionale: "A Levante c'è la questione del completamento dell'Aurelia della Spezia: l'opera è finanziata al 100 per cento. Il primo stralcio del terzo lotto partirà entro l’anno, il secondo sarà appaltato entro il 2020. E per il terzo stralcio si prevede un progetto esecutivo all’inizio del 2021". Dall'asfalto ai binari, un altro tema caro agli spezzini è quello del mitico raddoppio della Pontremolese: "Il decreto rilancio ha destinato 170 milioni per il raddoppio di una linea essenziale per ridurre l'isolamento della Spezia e favorire i traffici del suo porto. La ministra mi ha assicurato che è in testa alle sue priorità e infatti è anche nel Decreto Rilancio". E poi le parole finali che chiudono il cerchio e focalizzano l'obiettivo posto in principio: "Noi non siamo contrari alle opere. Vogliamo che siano realizzate quelle necessarie e che non si getti al vento denaro pubblico. Ma soprattutto: guardate le opere che ha realizzato Toti in cinque anni? Stamattina per andare a Genova prenderete la Gronda?"

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News