Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Aprile - ore 23.46

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Salvatore: "Al Tavolo della Legalità Viale parla solo di furtarelli e mai di mafia"

Salvatore: "Al Tavolo della Legalità Viale parla solo di furtarelli e mai di mafia"

Liguria - “Ancora una volta abbiamo la conferma dalla DIA che, purtroppo, la Liguria è in mano alla criminalità organizzata. Alla ’ndrangheta per l’esattezza. Per questo motivo abbiamo depositato la nostra proposta di legge per istituire una commissione d’inchiesta antimafia in Regione Liguria. Una delle poche Regioni d’Italia sprovvista di questo importante istituto, che può coadiuvare e supportare il lavoro delle forze dell’ordine, della Giustizia e della commissione antimafia nazionale”. Lo dichiara la capogruppo regionale del Movimento cinque stelle, Alice Salvatore, sulla sempre più scottante attualità che vede la Liguria al centro della cronaca regionale e nazionale in fatto di criminalità organizzata.

“Da più di un anno però - prosegue la pentastellata - la nostra proposta giace nei cassetti della Regione. Il presidente della Commissione Vaccarezza non manda avanti i lavori, nonostante siamo già pronti con un testo unificato anche insieme ad altre forze politiche. Cos’aspetta Sonia Viale? Cos’aspetta, lei che è la delegata al Tavolo della Legalità e alla Sicurezza in Liguria? Perché Viale non spinge per l’istituzione di questo strumento, che pure (ma solo) a parole riconoscere essere importante? Mi auguro di non assistere più ad un altro Tavolo della Legalità dove la Vicepresidente di Regione si spende per parlare unicamente di furtarelli o rapine, evitando accuratamente il tema “criminalità organizzata”, che puntualmente solo la sottoscritta - membro di questo tavolo mai consultata però per determinarne l’agenda - introduceva autonomamente nel proprio intervento. Come se per chi organizza e stabilisce l’agenda del Tavolo della Legalità il problema non esistesse o fosse del tutto secondario”, aggiunge la capogruppo.

Che poi dichiara: “Il comportamento della Viale al Tavolo, unito alla sua inerzia di fronte all’istituzione di uno strumento necessario come la commissione antimafia, danno da pensare. E costituiscono una cogente delusione. Bisogna affrettarsi e mettere in atto tutti gli strumenti possibili per contrastare e sconfiggere la criminalità organizzata in Liguria. E non dormire sugli allori come fa Viale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News