Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Ottobre - ore 00.22

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Riforma della Protezione Civile: M5S scettico, Pd contento per emendamenti

Riforma della Protezione Civile: M5S scettico, Pd contento per emendamenti

Liguria - "Una legge che rischia di rimanere sulla carta e non essere mai realmente applicata se non le sarà data un'anima con nuovi investimenti in termini di risorse e di personale su Arpal, e che, di fatto, non chiarisce a chi spettano le responsabilità nella gestione delle allerte e delle emergenze".
Lo dicono Francesco Battistini e Andrea Melis, portavoce del M5S Liguria, commentando il Disegno di legge 104 che modifica la normativa regionale in materia di protezione civile e di organizzazione di Arpal.
"Già allo stato attuale, Arpal lavora in regime di ristrettezza di personale, in particolare tra i previsori - sottolineano i portavoce pentastellati - Senza un adeguamento delle risorse Arpal, permangono diverse criticità: mancano, ad esempio, i geologi e i previsori meteo per svolgere il servizio sulle 24 ore."
"Il provvedimento ha degli aspetti positivi sul piano organizzativo della protezione civile - chiude il M5S - Ma restano ancora poco chiare le responsabilità nella fase di allertamento. Così com'è, resta un provvedimento monco, con troppi punti non chiari o irrisolti, e quindi impossibile da approvare".

Dai banchi del Pd Paita, Lunardon e Garibaldi hanno invece spiegato: “Grazie ai nostri emendamenti la Regione farà in modo che i Comuni coordinino tra loro i piani di protezione civile sulla base della pianificazione di bacino e delle mappe di rischio. Positiva, poi, l’apertura della possibilità di utilizzare strumenti partecipativi per la redazione dei piani di protezione civile comunale e l’accoglimento della nostra proposta di istituire una scuola di formazione dei volontari di protezione civile e di antincendio boschivo articolata su più livelli di specializzazione, che prevede il coinvolgimento del Cima e di Alfa. Una novità determinante, che garantirà maggiore sicurezza per i cittadini e per gli stessi volontari, oltre a un miglioramento del servizio. Grazie al Pd la Regione si farà anche carico del monitoraggio dei piani di protezione civile comunali e sosterrà degli studi di ricerca per il miglioramento delle previsioni e del monitoraggio, grazie all’ausilio di enti di ricerca sul territorio. A questo proposito è stato approvato anche un nostro ordine del giorno che impegna la Regione a stanziare risorse per Arpal e Cima, al fine di costruire nuovi modelli di previsioni meteo adeguati ai cambiamenti climatici. Infine grazie a un nostro ordine del giorno c’è stato un impegno sulle piante organiche di Arpal, sulla stabilizzazione del personale e a stanziare nuove risorse. Come detto la legge approvata dal centrodestra mantiene ancora alcune criticità; tra queste segnaliamo il supporto negato ai piani di emergenza dei Comuni (e stupisce la bocciatura della nostra proposta in merito), il mancato raccordo del provvedimento con le norme nazionali in materia, la mancanza di chiarezza sulle competenze della Città Metropolitana e le Province e il mantenimento del dualismo tra protezione civile e antincendio boschivo. Tra pochi mesi Arpal subirà una forte modifica di settore e noi continueremo a rilanciare le nostre proposte di sostegno ai Comuni e di miglioramento della struttura dell’Agenzia stessa”.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure