Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 13 Dicembre - ore 15.06

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pd: "Modello Locatelli segue solo esigenze di cassa"

Pd: "Modello Locatelli segue solo esigenze di cassa"

Liguria - È stata molto utile l’audizione, ier in Commissione Sanità, degli ordini professionali, dei sindacati e delle organizzazioni sociali, che hanno ribadito con forza le preoccupazioni e le riserve, già espresse nei giorni scorsi, sul modello di consultorio pensato dal commissario di Alisa Locatelli. Un modello che punta a scardinare un’eccellenza come l’attuale rete consultoriale genovese, mettendone in discussione i principi fondamentali: la multidisciplinarietà, l’integrazione tra prestazioni sociali e sanitarie, l’universalità e la gratuità delle prestazioni.
Se le figure riabilitative (logopedista, educatore ecc) passano alla salute mentale come intende fare il centrodestra, allora si orienta il lavoro sui casi gravi e già medicalizzati, perdendo di vista la prevenzione e il lavoro con le scuole per i disturbi non solo sanitari.
Mandare i pediatri al dipartimento di igiene vuol dire chiudere la Pediatra consultoriale e la continuità assistenziale pre nascita-adolescenza, perché la nascita sarà gestita solo in ospedale, facendo perdere alle famiglie l'attuale sostegno nel primo anno di vita (un servizio peraltro molto utile ai genitori, non solo ai neonati).
Siamo sempre più convinti che il modello Locatelli non sia nato per sostenere le famiglie e per prevenire o intervenire precocemente sui bisogni e sui disturbi, ma solo per pure esigenze di cassa aggravate dal deficit sanitario cresciuto in questi due anni e mezzo. Sindacati e associazioni hanno chiesto di fermare questo processo partito male è calato dall'alto, per aprire invece una stagione di co-progettazione che veda coinvolti operatori, associazioni, utenti e Regione. Ci auguriamo che l’assessore Viale ascolti questo appello, invece di fidarsi dei burocrati. E pensiamo che se si vuol fare una discussione vera occorra sospendere tutti gli atti amministrativi fin qui adottati e poi affrontare i veri nodi aperti dei servizi consolturiale, a partire dall’adeguamento delle dotazioni organiche

Gruppo Pd in Regione Liguria

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










Quanto spenderete per i regali di Natale?


































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News