Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Sabato 27 Maggio - ore 22.42

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Pastorino contro la legge 'anti moschee': "Centrodestra cocciuto"

Pastorino contro la legge ´anti moschee´: `Centrodestra cocciuto`

Liguria - «Stamattina il centrodestra ha approvato l’inutilissima legge che dispone nuove 'discipline urbanistiche sui servizi religiosi'. Dimostrando una cocciutaggine senza confini, la maggioranza porta a casa una legge che dovrebbe regolamentare la creazione di nuovi luoghi di culto nel tessuto urbano; questo almeno sulla carta. Perché qui gli obiettivi sono ben’altri: questa è una legge che non ha nulla di “urbanistico”, è in realtà un tentativo maldestro di limitare la libertà di culto. Lo dimostra chiaramente il fatto che in tutti questi mesi, e anche stamattina, il contributo dell’Assessore di riferimento Scajola è stato totalmente ininfluente e distratto. Il fatto non ci stupisce, proprio perché – ribadiamo - questa non è una legge che riguarda l’urbanistica; bensì è soltanto la fotocopia di un provvedimento prima approvato in Lombardia (e già cassato dalla sentenza 63/2016 della Corte Costituzionale) e successivamente riproposto in Veneto, producendo il medesimo esito dell’impugnativa da parte del Governo. In Liguria i proponenti hanno avuto almeno il buon senso di modificare il testo, tenendo conto di quanto stabilito dalla sentenza della Consulta. Ma non è bastato: il risultato ottenuto consiste in un coacervo di norme contrastanti con la logica e con la legislazione nazionale. Dovrebbe essere noto a tutti i legislatori, infatti, che ogni questione riguardante la religione compete esclusivamente allo Stato.
Una brutta legge, insomma, che il centrodestra si ostina ad approvare soltanto per mettere in mostra i muscoli di un’ideologia retrograda e illiberale; perché qui non ritroviamo alcun nesso col governo del territorio, ossia con ciò di cui deve occuparsi la Regione. Quando interverrà la prevedibile impugnativa del Governo, sarà nuovamente decretata la pochezza di questa classe politica: la giunta non si rende conto che quando gli organi costituzionali intervengono su una legge, non giudicano soltanto il testo ma anche chi l’ha promulgato». Lo dichiara il consigliere regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino al termine del voto sulla proposta di legge 42 – “modifiche e integrazioni alla disciplina urbanistica dei servizi religiosi”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia










I SONDAGGI DI CDS

Mimmo Di Carlo in scadenza di contratto, vorreste vederlo ancora sulla panchina dello Spezia?
56,3% 
43,7% 






























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure