Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Dicembre - ore 00.03

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Il Pd alla giunta: "Toti non legge la Pec e le imprese alluvionate non avranno risarcimenti"

Il Pd alla giunta: "Toti non legge la Pec e le imprese alluvionate non avranno risarcimenti"

Liguria - “Abbiamo appreso con stupore e sgomento che le imprese liguri danneggiate dagli eventi alluvionali fra il 2013 e il 2015 non potranno accedere ai risarcimenti stanziati dal Governo perché il presidente della Regione Toti non ha letto l’e-mail certificata inviata dal Dipartimento nazionale di protezione civile”.
E' la denuncia dei membri del Partito democratico in Regione che in una nota scrivono: “A causa del comportamento di questa Giunta, che evitiamo di qualificare, e in particolare del suo presidente – perché è a lui che la comunicazione è stata inviata per ben tre volte fra giugno e luglio 2017 – le imprese liguri hanno perso ben 15 milioni di euro, una cifra ragguardevole che avrebbe permesso a molte di loro di ripartire o di ripagare quegli investimenti fatti dopo i danni subiti”. 
“Questa è una vicenda dai contorni preoccupanti e come Gruppo del Pd chiediamo che il presidente della Giunta riferisca immediatamente in Consiglio regionale - scrivono -. La posta certificata (pec) è uno strumento fondamentale di comunicazione all’interno della pubblica amministrazione, viene utilizzata per i documenti ufficiali e ha valore di legge. Non è possibile che tale casella di posta elettronica non venga controllata e che messaggi così importanti non vengano letti. È la seconda volta nel giro di due anni che la Giunta Toti perde i risarcimenti per gli eventi alluvionali a causa della sua disorganizzazione”.
“L’anno - concludono dal Pd - scorso l’assessore Mai non aveva inviato correttamente la richiesta di risarcimento danni per le imprese agricole del ponente ligure (16 milioni di euro) e solo grazie all'intervento dei parlamentari del Pd e del Governo è stato possibile aprire un nuovo canale per cercare di riparare a quell'errore madornale. Adesso Toti non legge la sua e-mail certificata e in un sol colpo fa perdere 15 milioni alla Liguria. E a quanto si apprenda pare che non ci sia alcun modo di recuperare quelle risorse.
Come Partito Democratico siamo al fianco delle imprese liguri e siamo pronti a sostenere qualsiasi azione decidano di mettere in campo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








VIDEOGALLERY

































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News