Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Giovedì 29 Ottobre - ore 23.58

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Giunta regionale, Fratelli d'Italia vuole due assessori. La Lega non vuole cedere. Che farà Toti?

Tensione tra i partiti del centrodestra ligure. Anche Forza Italia aspira a un posto al sole. Possibili ripercussioni per la politica locale spezzina.

Alta tensione
Giunta regionale, Fratelli d'Italia vuole due assessori. La Lega non vuole cedere. Che farà Toti?

Liguria - In Regione a Fratelli d'Italia non tornano i conti. Gli esponenti del partito di Giorgia Meloni stanno infatti chiedendo apertamente di aumentare il numero di assessori nella prossima giunta regionale da uno a due. Il ragionamento prende le mosse dai voti ottenuti nelle ultime elezioni: se con il 3 per cento del 2015 era stato nominato assessore Gianni Berrino, con l'11 per cento di tre settimane fa Fratelli d'Italia chiede di salire a due rappresentanti in giunta.
La richiesta ha immediatamente fatto drizzare le antenne alla Lega, con Edoardo Rixi in prima fila a chiedere il rispetto dei patti pre elettorali: tre assessori per il Carroccio, la presidenza del consiglio regionale e la vicepresidenza della Regione.

Matteo Rosso, coordinatore regionale di FdI, però non ci sta e ha alzato la voce dichiarando che in caso di bocciatura della richiesta di un secondo assessorato il partito della Meloni potrebbe abbandonare la maggioranza per andare a fornire un mero appoggio esterno, valutando come votare per ogni singola pratica.
Un ricatto, secondo i leghisti, che è inaccettabile.

Giovanni Toti ha convocato una riunione dei vertici di maggioranza per venerdì e sarà presente anche un esponente di Forza Italia, altro partito che vorrebbe un posto al sole.
A fare spazio al nuovo assessore viene logico pensare che potrebbe essere un leghista e il primo nome a rischiare il posto sarebbe quello di Giulia Giorgi, giovane assessore comunale spezzina la cui nomina avrebbe dovuto completare il trio del Carroccio fornendo la tanto ricercata quota rosa.
Secondo altri a lasciare il posto potrebbe essere invece addirittura uno dei tre arancioni: Giacomo Giampedrone, Ilaria Cavo o Marco Scajola.
In ognuno dei due casi le ripercussioni sulla politica spezzina sarebbero decisamente importanti, visto che nella prima eventualità verrebbe meno la necessità di un doppio turn over da parte del sindaco spezzino Pierluigi Peracchini, mentre nella seconda ipotesi, se a rinunciare al posto in giunta dovesse essere Giampedrone (cosa che appare assai improbabile), lo Spezzino perderebbe un assessore regionale ma "guadagnerebbe" un consigliere.

Entro un mese Toti dovrà presentare la lista degli assessori al consiglio regionale. La tensione è salita, e non poco, nelle ultime settimane. Prevedere come andrà a finire è impossibile. Di sicuro se ne vedranno delle belle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News