Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Venerdì 06 Dicembre - ore 14.19

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Forza Nuova: "Attacco alla famiglia, il ministro Trenta si dimetta"

La federazione regionale del partito di estrema destra attacca la numero uno del ministero della Difesa per le dichiarazioni di giubilo per l'unione civile tra due giovani donne della Marina.

Forza Nuova: "Attacco alla famiglia, il ministro Trenta si dimetta"

Liguria - "In merito alla parodia del matrimonio tra due militari della Marina Militare di sesso femminile svoltosi alla Spezia nei giorni scorsi, chiediamo le dimissioni del ministro della Difesa Elisabetta Trenta", afferma Angela Verdicchio, coordinatore regionale di Forza Nuova Liguria.
"Riteniamo inaccettabili le dichiarazioni del ministro della Difesa, che parla di svolta e di evoluzione culturale a proposito di un evento che non è altro che un attacco alla famiglia, nonché l'ennesimo tentativo di sovvertire l'ordine naturale delle cose", prosegue Angela Verdicchio.

"Il ministro della Difesa Elisabetta Trenta, allineata al peggior politicamente corretto, in linea con l'operato di quel Governo che ama definirsi "Governo del Cambiamento", mostra il volto del vero oscurantismo dei nostri tempi: quello della ragione e del buon senso, sperticandosi in auguri discriminatori verso tutti quei membri delle forze armate che hanno contratto un vero matrimonio e ne sostengono i doveri senza aspettarsi niente dalle istituzioni, attribuisce alle forze armate il suo pensiero di sostegno alla propaganda omosessualista. A fronte delle difficoltà che affronta il popolo lavoratore sottopagato e vessato da tasse inique, pensionati immiseriti e derubati, infrastrutture civiche ed istituzioni sociali in degrado, si vuole rimediare a costo zero elevando a diritti quelli che sono desideri poco edificanti, tralasciando i veri diritti primari dei cittadini".

"Per questi motivi, chiediamo le dimissioni del ministro della Difesa Elisabetta Trenta, in quanto la riteniamo palesemente inadeguata a ricoprire il suo ruolo, visto che la sua propagandata "evoluzione culturale" altro non è che una pericolosa corsa verso la barbarie che coinvolge le nostre forze armate ed il benessere della patria".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News