Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 22 Maggio - ore 19.19

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

Esenzione ticket per donne sane a rischio tumore, Pastorino: "Bisogna fare presto"

Esenzione ticket per donne sane a rischio tumore, Pastorino: `Bisogna fare presto`

Liguria - Esenzione ticket per donne sane a rischio tumore poiché affette da mutazioni genetiche ereditarie. Questa, in sintesi, l’istanza contenuta nell’interrogazione presentata stamane da Rete a Sinistra in Consiglio Regionale.
"Facciamo il punto: le donne che ereditano mutazioni genetiche hanno il 60% in più delle probabilità di contrarre un tumore al seno o alle ovaie; il 30% in più rispetto alla norma. Persone che non sono malate, ma che devono essere seguite – dichiara il consigliere regionale Gianni Pastorino -. Un dato estremamente preoccupante, sottolineato di recente anche dalla Senatrice Cattaneo, e che impone misure adeguate: test genetici e screening periodici. La Regione ha già un protocollo che risale al 2013. Il problema è che il costo di questi esami è rilevante e ricade sui pazienti. Già oggi in Liguria circa 100 soggetti sani sono sottoposti a sorveglianza speciale, 10 in più ogni anno. Ciascuno deve spendere di tasca propria mediamente 200 Euro all’anno per gli screening: doveroso prevedere l’esenzione".
Un tema delicato, ma non secondario visto che, in prospettiva, riguarderà sempre più liguri; un numero al momento incalcolabile perché l’indagine genetica coinvolge le due linee familiari del soggetto monitorato fino alla terza generazione. L’assessore Viale si impegna a valutare la sostenibilità di un fondo specifico nel giro di 6 mesi, una volta che entreranno a regime le 5 breast unit appena istituite. Un fondo che però aggregherebbe tutte le patologie eligibili di esenzione.
"Risposta insoddisfacente, perché qui serve una misura specifica. Garantire equità di trattamento, secondo quanto stabilito dal decreto legislativo 124/98 – evidenzia Pastorino -. Emilia Romagna e Lombardia hanno già legiferato a favore dell’esenzione da questi ticket. Credo che la Liguria debba seguirne l’esempio. Spesso e volentieri il centrodestra dice di voler emulare la sanità lombarda: ci piacerebbe che questo fosse uno dei casi, perché la Lombardia si dimostra più attenta alle donne che hanno questi problemi di salute".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure