Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Lunedì 30 Novembre - ore 22.18

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Consiglio regionale, prima seduta 'a porte chiuse'. Lo spezzino Manucci presiederà l'assemblea

Un altro spezzino, il leghista Gianmarco Medusei, potrebbe diventare presidente dell’ufficio di presidenza del consiglio.

esordio
Consiglio regionale, prima seduta 'a porte chiuse'. Lo spezzino Manucci presiederà l'assemblea

Liguria - Di sicuro la circostanza è inedita e non potrebbe essere diversamente: la prima seduta del rinnovato consiglio regionale in programma alle 11 di questa mattina sarà a porte chiusa. Non ci sarà la stampa, non ci sarà il pubblico ma solo i 30 consiglieri oltre al presidente della giunta Giovanni Toti che ha diritto di voto, perché le norme anti-Covid impongono una riduzione della capienza massima per gli spazi di via Fieschi che saranno accessibili solo da consiglieri e addetti ai lavori. La seduta è stata convocata dal presidente uscente del consiglio regionale, Alessandro Piana, rieletto consigliere ma già designato come assessore. A presiedere temporaneamente sarà il consigliere più anziano, lo spezzino Sauro Manucci (Fratelli d’Italia) affiancato dai due consiglieri più giovani: la genovese Selena Candia (Lista Sansa) e il ventimigliese in quota Pd, Enrico Ioculano.

Non ci sarà invece Angelo Vaccarezza, scelto come capogruppo della lista Toti, entrato in contatto con un positivo al coronavirus e quindi costretto alla quarantena. Ci sono diverse cose da fare, a partire dall’elezione dei cinque componenti della giunta delle elezioni, sulla base delle candidature presentate alla presidenza del Consiglio all’inizio della seduta. L’organismo ha il compito di verificare i requisiti dei consiglieri regionali, le cause di ineleggibilità, la compatibilità degli incarichi e deve comunicare entro un mese all’assemblea i risultati dell’accertamento. Hanno dovuto rinunciare per legge alle loro cariche amministrative Alessandro Bozzano (Cambiamo con Toti) sindaco di Varazze, Gianmarco Medusei (Lega) assessore della Spezia, Armando Sanna (Pd) sindaco di Sant’Olcese, Roberto Arboscello (Pd) sindaco di Bergeggi. L’ex vicesindaco di Genova Stefano Balleari (Fratelli d’Italia) si era invece dimesso prima delle elezioni, come chiesto da Bucci. Subito dopo saranno eletti i tre membri dell’ufficio di presidenza del consiglio regionale. Il presidente (che dovrebbe essere lo spezzino Gianmarco Medusei della Lega) e il vicepresidente (probabilmente Armando Sanna del Pd) vengono eletti a scrutinio segreto in un’unica votazione: i consiglieri potranno indicare un solo nome in modo tale da garantire la rappresentanza della minoranza, e chi ottiene più voti sarà proclamato presidente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News