Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 25 Giugno - ore 22.12

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Bandi per l'inclusione sociale, botta e risposta tra Rossetti e Cavo

Bandi per l'inclusione sociale, botta e risposta tra Rossetti e Cavo

Liguria - “L’assessore Ilaria Cavo anticipi i nuovi bandi per l’inclusione sociale: i progetti e gli strumenti dedicati all’inserimento e all’integrazione hanno bisogno di continuità, altrimenti si disperdono esperienze e reti territoriali e non si offre stabilità alle persone che beneficiano”. A chiederlo, con un’interrogazione è il consigliere regionale del Pd ligure Pippo Rossetti. “Dopo il bando di tre anni fa e i relativi progetti che in parte si sono già conclusi e in parte si concluderanno alla fine di questo mese – spiega l’esponente del Partito democratico - l’assessore Cavo ha recentemente annunciato in aula che i nuovi bandi non saranno pronti prima dell’inizio del 2020 (e quindi la procedura non si concluderà prima dell’estate). In poche parole si perderà almeno un anno di tempo, a partire da oggi, con il rischio concreto di disperdere competenze, professionalità, strutture e lavoratori. L’immobilismo, rispetto a un tema molto delicato come questo, rischia di provocare danni enormi, con ripercussioni sia sulle persone fragili a cui sono rivolti questi progetti, sia sui i tanti lavoratori coinvolti in questo settore. Per questo ho deciso di presentare un’interrogazione in cui chiedo di accelerare i tempi”.
Rossetti ricorda che l’attuale Giunta,” in continuità con quanto fatto da quella precedente, ha emesso, nel 2016, un invito a presentare operazioni finalizzate alla realizzazione di interventi integrati per favorire l’inserimento socio lavorativo di soggetti a rischio emarginazione sociale, utilizzando i POR FSE Liguria 2014-2020. Si tratta dei già citati progetti che si stanno concludendo adesso, per i quali, tra l’altro, la Giunta ligure ha messo a disposizione circa la metà delle risorse che avevamo stanziato noi. Adesso non c’è solo l’incognita dei finanziamenti ma anche un intervallo di 12 mesi, che rischia di costare caro agli utenti e ai lavoratori”.

Pronta la risposta dell'assessore regionale alla Formazione Ilaria Cavo: “Ricordo al consigliere Rossetti che la precedente giunta regionale ha stanziato nell’arco di un’intera legislatura meno di 19 milioni di euro per l’inclusione sociale con il bando emanato nel 2012. Questa Giunta regionale, a differenza di quanto si ostina a sostenere con interrogazioni e comunicati che non tengono conto delle risposte puntuali date in aula (o ne recepiscono solo una parte), supererà di gran lunga la cifra stanziata dal centrosinistra”.
“L’attuale Giunta regionale – aggiunge l’assessore Cavo - ha già stanziato 12,5 milioni di euro complessivi nel 2016 per il bando dell’inclusione sociale “Abilità al plurale” suddiviso in due misure: una destinata ai progetti di inclusione lavorativa (10 milioni di euro), l’altra ai progetti che includono tramite sport e cultura (2,5 milioni di euro). In particolare – prosegue – questa seconda misura da me fortemente voluta è stata innovativa e ha permesso a tutte quelle associazioni che includono i soggetti disagiati con progetti culturali e sportivi di avere un sostegno per le loro attività che prima non avevano. In aula ho detto chiaramente che il bando per replicare questa seconda misura sarà emanato al massimo entro i primi di settembre di quest’anno e varrà 3 milioni di euro, con un incremento delle risorse rispetto all’edizione precedente. Sono questi, legati a sport e cultura, i progetti che si concludono per primi ed è per questo che la misura sarà rinnovata a breve. Per quanto riguarda, poi, l’altra misura, dedicata all’inserimento lavorativo, ho garantito l’attivazione del bando al massimo entro il gennaio del 2020, impegnandomi per un’anticipazione alla fine di quest’anno proprio per garantirne la prosecuzione, visto che molti progetti termineranno a novembre. Ho assicurato che lo stanziamento non sarà inferiore al passato per cui il totale destinato all’inclusione sociale da questa amministrazione sarà di almeno 25 milioni di euro. Una cifra che già così supera di gran lunga quella stanziata da Rossetti. Ma a queste risorse si aggiungono quelle del bando dell’inclusione sociale “Famiglie al centro” da 3,5 milioni di euro: un’altra misura innovativa di questa Giunta condivisa con l’assessorato alle Politiche sociali per sostenere le famiglie con persone fragili, anziane o disabili. Il totale già programmato in questa legislatura arriva dunque a 28,5 milioni di euro: cifre che dimostrano l’impegno di questa Giunta sull’inclusione sociale intesa a 360 gradi e che certamente valgono più delle parole del consigliere”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia









































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News