Genova 24 La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 20 Gennaio - ore 20.20

previsioni meteo la spezia
Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Instagram Città della Spezia

Articolo Uno: "Tpl? Toti ricordi che la Liguria non è solo Genova"

"e sui pullman turistici..."
Articolo Uno: "Tpl? Toti ricordi che la Liguria non è solo Genova"

Liguria - Articolo 1 della Spezia intende rappresentare una particolare situazione che è sempre più urgente affrontare. "Ogni giorno assistiamo ancora ai disagi e la preoccupazione di chi è costretto ad usare i mezzi pubblici di trasporto nelle ore di punta con il conseguente affollamento dell'utenza. Questo assembramento, in tempo di pandemia Covid, mette a rischio di contagio i viaggiatori ed è contrario alle norme fondamentali di contrasto al virus. Sono a disposizione delle Regioni circa 300 milioni per potenziare i servizi di pubblico trasporto. Varie Regioni hanno già attinto a questo fondo che ad oggi ha ancora disponibilità di circa 100 milioni. Peraltro il presidente del Consiglio ha dichiarato in Parlamento che tale stanziamento qualora necessario sarà immediatamente rifinanziato". Attraverso il portavoce Luca Grazzano, il coordinamento provinciale di Articolo 1 spiega: "La settimana scorsa la Regione Liguria compariva tra le Regioni che ancora non avevano avanzato richiesta di accedere a questo finanziamento. Solo in ultimo, con una dichiarazione il Presidente Toti ha parlato di un potenziamento del trasporto pubblico, ricorrendo all'apporto di autobus turistici, nella sola area metropolitana genovese, come se la Liguria fosse solo l'area genovese. Nel frattempo a Spezia tutto tace".

E ancora: "Comune ed Atc non hanno predisposto ed attuato alcuna misura adeguata. Ricordiamo al sindaco e al presidente di Atc che vi sono bus disponibili della aziende turistiche private che hanno i mezzi fermi ed inoperosi, anche per il blocco delle gite e delle attività connesse al turismo, bloccati dal permanere della pandemia, che potrebbero essere immediatamente utilizzati per raddoppiare o anche triplicare l'offerta pubblica, accodandosi ai mezzi Atc, soprattutto nelle fasce orarie in cui si determinano gli affollamenti da evitare assolutamente. Abbiamo letto che qualcuno in Comune ritiene inadatti i pullman turistici per la viabilità urbana. Ma davvero sarebbe questo l'impedimento? Nessuno propone di usarli su per le linee di Pitelli, San Venerio o su per i tornanti di Sarbia, mentre possono ben essere impegnati sulle grandi direttrici di traffico urbano ed extraurbano e sulle grandi vie che collegano il centro con le maggiori periferie. Nel reticolo viario minore continueranno, come sempre, ad operare i soliti mezzi Atc .
Riteniamo che sarebbe utile che il sindaco e il Presidente della Provincia, facilitati dal fatto che sono la stessa persona, si attivassero in tal senso sollecitamente. Tra l'altro questa iniziativa, sostenuta dai finanziamenti nazionali, servirebbe anche a sostenere posti di lavoro ed attività significative del settore turistico privato producendo attività adatte nel caso
specifico a prevenire e contrastare la diffusione del contagio del virus evitando, in alcune fasce orarie, resse ed affollamenti su mezzi di trasporto pubblico".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia

























Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy
Impostazioni Cookie

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure

Liguria News