Liguria News TeleNord Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia
LA REDAZIONE
Telefono redazione La Spezia 0187 1852605
Fax redazione La Spezia 0187 1852515
PUBBLICITA'
Telefono pubblicita La Spezia 0187 1952682

Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Dicembre - ore 22.45

Facebook Città della Spezia Twitter Città della Spezia Google+ Città della Spezia
Instagram Città della Spezia

"Gli altri non lavorano", Battistini e Pastorino attaccano, la Lega risponde

Scontro sull'annullamento del consiglio regionale del 18 luglio.

`Gli altri non lavorano`, Battistini e Pastorino attaccano, la Lega risponde

Liguria - Annullato il prossimo consiglio regionale, in programma per martedì 18 luglio. Per la prima volta da inizio legislatura, i gruppi consiliari non depositano un numero di atti sufficiente da giustificare la convocazione dell’assemblea; tutti, tranne Rete a Sinistra / LiberaMente Liguria. «Per fare un po’ di chiarezza: durante l’ufficio di presidenza della scorsa settimana si evidenziava che non erano state depositate interrogazioni e interpellanze sufficienti per stilare un ordine del giorno congruo alla convocazione. Quindi abbiamo appreso che gli atti attualmente giacenti sono soltanto una decina, di cui 7 a nostra firma – dichiarano i consiglieri regionali Gianni Pastorino e Francesco Battistini -. Considerando che in ciascuna seduta non possono essere discusse più di 2 IRI a consigliere, è evidente che gli atti programmabili per il 18 luglio sarebbero stati soltanto 7, di cui 4 intestati al nostro gruppo».

«Cosa succede? Un assaggio di vacanze in anticipo, già assaporando l’agosto imminente? Tutta l’enfasi posta da alcuni gruppi politici sull’indefesso lavoro, anche a luglio e ad agosto, si è sciolta come neve al sole. Per la prima volta in 2 anni salterà un consiglio per mancanza di atti prodotti – denunciano Pastorino e Battistini -. E così saranno vanificate le nostre interrogazioni che riguardano situazioni urgenti, per cui una settimana di ritardo può essere determinante. Se non ci sono abbastanza interrogazioni e interpellanze, il vero motivo è che gli altri non lavorano. Noi abbiamo molti altri atti in giacenza che avremmo discusso volentieri. E non soltanto adesso, visto che, in assoluto, da inizio legislatura siamo i consiglieri che presentano più provvedimenti. Noi continuiamo a lavorare senza clamori, senza enfasi; ma stando costantemente sul pezzo».

«Alla luce di questi fatti, è chiaro che la propaganda di alcuni sui costi della politica non sia affatto credibile. Come può il cittadino riavvicinarsi alla politica di fronte a situazioni di questo tipo? A questo punto bisogna spostare l’attenzione dai costi alla produttività: la politica funziona quando produce risultati tangibili, quando si occupa dei veri problemi quotidiani e lavora puntualmente per rispondere proprio quando serve, e non quando produce slogan in campagna elettorale – concludono Pastorino e Battistini, che lanciano la proposta -. Da settembre torneremo a lavorare sulla nostra proposta di legge per quantificare e qualificare la produttività della politica in Liguria. Un provvedimento pensato quando riscontrammo la scarsa partecipazione di alcuni consiglieri alle attività di aula».

Il presidente del Consiglio regionale Francesco Bruzzone è intervenuto per rispondere alle dichiarazioni dei consiglieri Pastorino e Battistini.
«Il fatto che non sia stato presentato da parte dei colleghi consiglieri un numero sufficiente di interrogazioni e interpellanze, tale da permettere la convocazione della seduta – spiega Bruzzone – dimostra anche l’efficienza e l’elevato livello di produttività del Consiglio, che ha affrontato e esaurito le iniziative consiliari depositate».
Il presidente, alla luce della sua lunga esperienza all’interno dell’Assemblea legislativa, aggiunge: «Con orgoglio rilevo che proprio in questa legislatura le pratiche, e mi riferisco anche alle mozioni e agli ordini del giorno presentati dai consiglieri, hanno avuto soddisfazione in aula con assoluta tempestività. Un fenomeno che non si era mai verificato con tali ritmi nei precedenti cicli amministrativi ove le iniziative consiliari giacevano parecchi mesi prima di essere discusse».
Bruzzone, inoltre, rileva: «Il contenimento delle spese e la riduzione dei costi della politica hanno, quindi, motivato la scelta di evitare la convocazione di una seduta in cui sarebbe stato presentato un ridottissimo numero di interrogazioni, che comunque avranno soddisfazione in un Consiglio successivo, come è stato deliberato dall’Ufficio di presidenza integrato con i capigruppo». Bruzzone sottolinea, infine, che tra fine luglio e agosto sono già convocate sei sedute del Consiglio regionale.

“Macché vacanze in anticipo. Semmai la giunta Toti e la maggioranza di centrodestra hanno dimostrato nei fatti la propria efficienza e produttività, smaltendo e discutendo tutti gli atti depositati dai vari Consiglieri in tempi rapidi, lavorando con impegno e celerità nell’interesse della cittadinanza e nel pieno rispetto della democrazia.
Se il risultato è quello di avere lasciato indietro solo 3 interrogazioni, ossia un numero largamente insufficiente di atti depositati che ha quindi giustificato l’annullamento della seduta consiliare di martedì 18 luglio, si tratta di un esempio di buon governo”.
Lo ha dichiarato oggi il consigliere regionale della Lega Nord Liguria, Stefania Pucciarelli, replicando alle accuse di inefficienza mosse da Rete a Sinistra-Liberamente Liguria.
“Il vento è cambiato anche in questo. Mi risulta – ha aggiunto Pucciarelli – che per avere una risposta ad un atto, nella passata legislatura i Consiglieri erano costretti ad attendere tempi biblici.
Inoltre, nell’ultima seduta dell’Ufficio di Presidenza Integrato, nessun componente di alcun Gruppo consiliare, incluso Rete a Sinistra-Liberamente Liguria, ha obiettato contro la possibilità di non svolgere la seduta dell’Assemblea martedì 18. L’ipotesi, infatti, era stata ben rappresentata a tutti dal Presidente Francesco Bruzzone.
Pertanto, l’impegno assunto dai Gruppi era stato quello di inserire le interrogazioni e gli altri atti nella prossima seduta consiliare votante, in programma martedì 25 luglio.
Altro che vacanze anticipate come sostengono i consiglieri Pastorino e Battistini”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie La Spezia








































Testata giornalistica iscritta al Registro Stampe del Tribunale della Spezia. RAA 59/04, Conc 5376, Reg. Sp 8/04.
Direttore responsabile: Fabio Lugarini.
Direttore editoriale: Armando Napoletano.
Redazione: Thomas De Luca, Chiara Alfonzetti, Andrea Bonatti, Niccolò Re, Matteo Cantile, Benedetto Marchese, Andrea Fazi.
Editorialisti: Salvatore Di Cicco, Paolo Carafa, Giorgio Pagano, Alberto Scaramuccia e Piero Donati.
Fotografo: Stefano Stradini.

Contatta la redazione

Privacy e Cookie Policy

Per la tua pubblicità su Cittadellaspezia sfoglia la brochure